Controlli straordinari nel reggino: ricettazione e detenzione abusiva di armi, 47enne in arresto [NOME, FOTO, VIDEO e DETTAGLI]

Tratto in arresto Sansalone Bruno per detenzione di un’arma clandestina, detenzione abusiva di armi comuni da sparo e ricettazione

armi-locriProseguono i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri, finalizzati alla repressione dei reati attinenti le armi.

In tale ambito, sono stati effettuati, con il supporto dei Carabinieri dello Squadrone Eliportato “Cacciatori” Calabria e del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, numerose perquisizioni, rastrellamenti nonché controlli a casolari abbandonati, pozzi ed anfratti naturali.

Sansalone Bruno

Sansalone Bruno

All’esito dei mirati controlli, i Carabinieri della Stazione di Locri hanno tratto in arresto SANSALONE Bruno, 47enne del posto, per detenzione di un’arma clandestina, detenzione abusiva di armi comuni da sparo e ricettazione. L’uomo, durante una perquisizione personale e locale, effettuata in un terreno di sua proprietà, ubicato in C.da Riposo di Locri, è stato trovato in possesso di una pistola cal. 9 con matricola alterata e di numerose munizioni di diverso calibro e tipo, abilmente occultate in un carrello di un mezzo agricolo, parcheggiato all’interno del fondo. Il materiale rinvenuto, in ottimo stato di conservazione, è stato sottoposto a sequestro, mentre il SANSALONE,  su disposizioni del G.I.P. di Locri, che ha convalidato l’arresto, è stato sottoposto dai Carabinieri alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione quotidiana alla P.G.