Controlli e perquisizioni nel reggino: 2 arresti e 12 denunce [NOMI, FOTO, DETTAGLI]

GIORGI VINCENZONegli ultimi giorni sono ulteriormente intensificati i servizi di controllo del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri finalizzati alla repressione dei reati in genere, con particolare attenzione a quelli di natura predatoria, nonché al contrasto di attività illecite legate allo spaccio di sostanze stupefacenti alle violazioni della normativa sul controllo delle armi. A tal proposito, sono state passate al setaccio le aree più “degradate” dei maggiori centri della locride ove maggiore è la percentuale di soggetti dediti ad attività criminali. Dopo le verifiche effettate nei giorni scorsi nella zona nord e nel centro della giurisdizione (Valle del Torbido, dell’Allaro e del Bonamico), anche ieri i militari dell’Arma sono stati impegnati nella particolare attività investigativa che è stata concentrata nella zona sud, segnatamente alla vallata c.d. “La Verde”.

All’esito dei mirati controlli:

-        i Carabinieri della Stazione di Caraffa del Bianco hanno arrestato GIORGI Vincenzo, 71enne di San Luca, colto nella flagranza di furto aggravato. Lo stesso è stato sorpreso mentre asportava della legna in un’area demaniale. IL medesimo, come disposto dall’A.G., è stato successivamente rimesso in libertà;

-        i Carabinieri della Stazione di Samo hanno tratto in arreso NASRALLAH Driss, 36enne di origini marocchine, in quanto destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Locri. Lo stesso è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Locri dove dovrà scontare una pena di 9 mesi di reclusione poiché riconosciuto colpevole della violazione della normativa sulla proprietà intellettuale;

-        i Carabinieri della Stazione di Africo Nuovo hanno denunciato:

  • un 69enne e un 35enne entrambi del posto per ricettazione. Gli stessi avrebbero la disponibilità di un appezzamento di un terreno sul quale è stato rinvenuto un escavatore “Benati” , del valore di 10.000,00 €uro, oggetto di acquisto fraudolento effettuato su una nota piattaforma web ai danni di una ditta sita in provincia di Forlì-Cesena;
  • un 41enne e un 32enne del posto, entrambi sottoposti alla Sorveglianza Speciale di P.S., per aver violato gli obblighi imposti dall’A.G.;

-        i Carabinieri della Stazione di Brancaleone hanno denunciato 8 persone del posto per furto di energia elettrica. Nel corso di alcune perquisizioni domiciliari i Carabinieri hanno accertato la presenza presso le rispettive abitazioni di allacci diretti alla rete elettrica – mediante bypass sotto traccia – al fine di eludere i reali consumi di corrente.