Controlli a tappeto dei carabinieri a Messina

Controlli Carabinieri foto repertorioContinua senza sosta l’attività di controllo del territorio condotta dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile in città con il fine di garantire alla sicurezza della cittadinanza. E così anche durante questo fine settimana non sono mancati i controlli ai punti di aggregazione giovanili e alle aree più sensibili della città, con particolare attenzione al controllo delle persone sottoposte a misure restrittive per verificarne l’osservanza. In tale ambito sono state denunciate 5 persone e altrettante sono state segnalate alla Prefettura di Messina quali assuntori di stupefacenti. Ad essere deferiti alla Procura di Messina 5 giovani tra i 20 e i 30 anni. Il primo, un 30/enne, andava in giro con un ciclomotore il cui contrassegno identificativo risultava essere di un altro mezzo, tanto da esserne stato denunciato lo smarrimento. Per il giovane uomo è scattata la denuncia per ricettazione. Dovrà invece rispondere di guida senza patente un altro “centauro”, che girava tranquillamente per la città senza alcun titolo di guida. Per un 20/enne messinese è scattata invece la denuncia per porto ingiustificato di arma da taglio: è stata infatti sorpreso con un coltello di quasi 20 centimetri, che, ovviamente, è stato immediatamente sequestrato. Altrettanto grave la violazione consumata da un 30/enne, che nonostante guidasse la  propria vettura in evidente stato di ubriachezza, si rifiutava di sottoporsi all’alcooltest. Per lui è scattata la denuncia prevista dall’art. 187 del Codice della Strada e il conseguente ritiro della patente. Non è mancato, poi, il “fracassone” di turno. Si tratta di un giovane di 21 anni che era riuscito a montare sulla sua utilitaria uno stero da oltre 1500 watt di potenza. Inutile dire gli effetti che il passaggio del giovane causava sulla quiete della gente che cercava di riposare. Fermato dai militari, che lo avevano udito a una considerevole distanza, per lui è scattata una denuncia penale e il sequestro dell’impianto. 5, infine, i giovani segnalati alla Prefettura di Messina perché sorpresi in possesso di droga per uso personale. Sono stati sequestrati circa 5 grammi di marijuana.