Capo d’Orlando (Me), libro di Michelangelo Ingrassia su lotte contadine antifasciste in Sicilia

fotopresentazionelibromichelangeloingrassiacapodorlando200117aÈ stato presentato a  Capo d’’Orlando, presso la Sala convegni “Tano Cuva” del Centro culturale polivalente “Antonio Librizzi”, sede della biblioteca e della pinacoteca comunale, il nuovo libro del professor Michelangelo Ingrassia, dal titolo “Braccianti e contadini in Sicilia contro il fascismo. Esistenze e resistenze di una storia smarrita”, pubblicato da Edizioni People & Humanities. Il volume, che ripercorre una pagina poco conosciuta della storia del movimento contadino, ha la nota introduttiva di Giorgio Galli e la prefazione di Antonino Pensabene. Durante l’incontro, è stato più volte ricordato Francesco Lo Sardo, fondatore del socialismo nei Nebrodi ed a Messina, nonché Sebastiano Oieni, segretario della Camera del Lavoro di Mistretta e importante figura del socialismo riformista prima e di quello rivoluzionario poi, entrambi impegnati nell’organizzare l’opposizione dei contadini nebroidei contro il fascismo. Sono intervenuti, insieme all’autore, docente universitario di storia contemporanea presso la Facoltà di Scienze della formazione dell’Università degli Studi di Palermo, il Prof. Carmelo Botta, la Prof.ssa Francesca Lo Nigro ed il Prof. Antonio Matasso. Ha introdotto i lavori il Dr. Carlo Sapone, mentre ha moderato il dibattito l’editore del volume, Dr. Mauro Buscemi.