Calabria, Fascì: “si attende ancora un piano che attenui i rischi idrogeologici”

Sono anni che si attende in Calabria un piano che attenui i rischi idrogeologici

IMG-20170128-WA0007Un territorio fragile.  Questa è la caratteristica del territorio calabrese.  Lo sanno tutti. Pur tuttavia da anni si aspetta un piano organico che attenui i rischi idrogeologici. E così, mancando opere di prevenzione mirate,  ogni volta che piove si manifestano danni ingenti. Nei giorni scorsi la fascia jonica reggina è stata colpita da un nubifragio e,  puntualmente,  i danno si sono subito manifestati.  La foto allegata descrive un tratto della strada che collega ferruzzano superiore con la ss jonica.  Praticamente metà della carreggiata si è  franata. Ad oggi nessuno è intervenuto per mettere in sicurezza il tratto di strada che peraltro è percorso dai cittadini di un popoloso quartiere. Gli effetti della cancellazione della provincia incominciano a farsi sentire. Per quanto ci riguarda riteniamo di sollecitare un intervento urgente che consenta il ripristino immediato della strada. Ma il nostro intervento vuole andare oltre.  Per questo chiediamo che le istituzioni interessate adottino con la doverosa urgenza gli interventi di mesa in sicurezza e ripristino non solo a ferruzzano ma in tutta la Fascia jonica.  già, quando si parla di jonica reggina automaticamente viene in mente l esigenza di affrontare in maniera seria la questione meridionale.  La jonica è  l emblema di quella purtroppo atAvica differenza tra sud e nord. Collegamenti ottocenteschi, niente piani di sviluppo urbano,  niente piani di sviluppo economico, una strada veloce che da anni è solo un miraggio. 

L ultimo intervento di valorizzazione del territorio risale a quando, circa 10 anni orsono,  la Regione Calabria (assessore Michelangelo Tripodi)  promosse il bando dei centri storici che consenti di recuperare molti paesini del nostro entroterrà Ecco perché il PCI costantemente e pubblicamente denuncia  grave ritardo con il quale le istituzioni guardano i problemi della nostra fascia jonica ma contemporaneamente segnaliamo la grande potenzialità che i centri urbani jonjci,  il lunghissimo tratto  di spiagge bellissime,  la storia del territorio,  la cultura delle popolazioni si portano dietro in attesa che una politica istituzionale lungimirante e capace sappia valorizzare e trasformare da. territorio ferito a patrimonio da pubblicizzare. Chi ha competenze ascolti e faccia presto” conclude Lorenzo Fasci del Pci.