Barcellona P.G.: 2 arresti e 2 denunce a piede libero nell’operazione San Sebastiano “sicuro”

ImmagineNella giornata di ieri i militari della Compagnia CC di Barcellona Pozzo di Gotto, in occasione della festa di San Sebastiano, Patrono della città, hanno eseguito un vasto servizio di controllo del territorio in città e nei paesi limitrofi, volto a garantire la sicurezza durante i festeggiamenti per S. Sebastiano martire. Nell’ambito del servizio sono tratti in arresto:

-  DE GAETANO Francesco, classe ’89,  per detenzione ai fini dello spaccio di marijuana e cocaina e

-  FOTI Pietro, classe ’97,  per il reato di evasione dal regime di arresti domiciliari.

Il servizio che ha impegnato gli uomini dell’Arma si è sviluppato durante tutto il giorno. Alle prime ore dell’alba sono scattate diverse perquisizioni domiciliari per ricerca di droga con il supporto del Nucleo Cinofili di Nicolosi (CT) ed è stato proprio il labrador “Ivan” a permettere il rinvenimento dello stupefacente presso l’abitazione di DE GAETANO Francesco, già suddiviso in dosi pronte per lo spaccio. Nell’appartamento è stato rinvenuto anche un bilancino elettronico di precisione e il materiale adoperato per il confezionamento delle dosi.

Durante le celebrazioni della festa i CaDe GaETANOrabinieri della Compagnia hanno presidiato il centro con pattuglie appiedate tra le bancarelle di piazza Duomo e via Roma ma è in serata che sono scattati controlli più incisivi a carico di più soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale. Nell’ambito di queste verifiche i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno pizzicato FOTI Pietro mentre tentava di allontanarsi dalla propria abitazione, forse per partecipare ai festeggiamenti che erano in corso in tutta la città. Immediate sono scattate le manette per il giovane che era sottoposto agli arresti domiciliari. Sempre nell’ambito dei controlli effettuati nella serata di S. Sebastiano, sono stati denunciati altri due soggetti, P. F., 36enne di Mazzarrà S. Andrea e F.S., 56enne di Fondachelli Fantina, presso le cui abitazioni sono state rinvenute diverse munizioni da caccia senza il titolo autorizzativo.

L’ingente dispositivo di sicurezza appositamente predisposto attraverso il contributo di numerose pattuglie con colori di istituto ed in abiti borghesi ha permesso di garantire il regolare svolgimento dei festeggiamenti. I due arrestati, come disposto dal PM Dott.ssa Sarah Caiazzo della Procura di Barcellona pozzo di gotto, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso i rispettivi domicili, in attesa delle udienze di convalida degli arresti che si terranno oggi.