Allerta Meteo, attenzione all’Epifania: super gelo e tanta neve in Calabria e Sicilia [DETTAGLI]

Allerta Meteo Gennaio 2017, weekend dell’Epifania con gelo in tutt’Italia e tanta neve in Calabria e Sicilia: arriva il”Burian della Befana”

allerta-meteo-burian-della-befana-638x420Allerta Meteo Gennaio 2017- L’inverno fa sul serio, a cavallo dell’Epifania arriverà il “Burian della Befana“: a bordo della scopa insieme alla simpatica vecchietta che dispenserà regali ai bimbi buoni e carbone a quelli cattivi ci sarà anche un’ondata di gelo molto intensa, proveniente direttamente dalle steppe russe della Siberia. Un’ondata di “Burian” a tutti gli effetti, molto veloce (durerà poco più di 48 ore) ma altrettanto intensa, con forte maltempo al Sud e tanta neve fin sulle coste. Gli ultimi aggiornamenti dei principali centri di calcolo confermano l’assetto che si delinea ormai da qualche ora: l’irruzione gelida inizierà nel corso della giornata di Giovedì 5 Gennaio, dopo la perturbazione dei primi giorni dell’anno che provocherà forte maltempo al Centro Italia con nevicate sull’Appennino. Quest’ondata di gelo colpirà direttamente il Centro/Sud, complice un minimo barico posizionato intorno alla Grecia, tra lo Jonio e l’Egeo (la cui localizzazione sarà fondamentale per individuare l’entità dei fenomeni precipitativi, e quindi le nevicate). Su questo è ancora prematuro sbilanciarsi in modo definitivo, ma con ogni probabilità tra il pomeriggio di Giovedì 5 e la mattinata di Sabato 7 Gennaio avremo 36-42 ore di forte maltempo al Sud con gelo intenso e abbondanti nevicate fin sulle coste, soprattutto nel medio/basso Adriatico (Abruzzo, Molise e Puglia) e all’estremo Sud (Calabria e Sicilia).

Sarà un’Epifania gelida, quindi, in tutto il Paese: anche al Nord le temperature saranno molto rigide, soprattutto al Nord/Est, anche se mancheranno le precipitazioni quindi non nevicherà. Il maltempo sarà concentrato al Sud, dove potranno verificarsi nevicate eccezionali in spiagge e città in cui la neve è molto molto rara (ma evidentemente negli ultimi anni sta diventando la norma).

Nei prossimi aggiornamenti tutti i dettagli ulteriori. Intanto ecco le pagine utili per monitorare la situazione in tempo reale: