A San Roberto il “Giorno della Memoria” per non dimenticare lo sterminio nazista

san robertoSi svolgerà domani, a San Roberto, la commemorazione delle vittime dell’Olocausto, nel tradizionale Giorno della Memoria. La ricorrenza del 27 gennaio rievoca il giorno della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, avvenuta nel 1945 ad opera delle truppe sovietiche dell’Armata Rossa. Una data simbolica per dire “no” ad ogni persecuzione e discriminazione di razza, di religione, di credo politico, di orientamento culturale, filosofico, sessuale. “E’ importante coltivare una tradizione della memoria – ha detto il Sindaco Roberto Vizzari – in quanto ci sono fatti che la storia e il ricordo delle persone cerca di cancellare, censurare, forse per esorcizzarne l’orrore, ma che proprio per questo vanno tramandati alle nuove generazioni, resi parte integrante della cultura del mondo perché mai più si ripetano nella storia”. Al tempo stesso fondamentale e doveroso è volgere il pensiero alle cronache drammatiche dei nostri giorni, ai nuovi odi, alle nuove separazioni, spesso strumentalmente coltivate, alle incomprensioni nuove e vecchie tra culture, credi religiosi, ideologie. “Se vogliamo costruire un futuro di comprensione, di libertà e di pace – conclude Vizzari – è necessario tenere viva la capacità di indignarsi e di impegnarsi per i tanti popoli e le tante persone che subiscono ancora oggi violenze ingiustizie e guerre”. Per l’occasione, domani alle 9.30 all’interno del Salone Parrocchiale, su forte volontà dell’Amministrazione Comunale, verrà organizzato un incontro con i ragazzi dell’istituto comprensivo di San Roberto, e verrà proiettato un film, con dibattito, sul tema dell’Olocausto.