A Cinquefrondi (Rc) un focus tematico per condividere le esperienze delle comunità migranti e quelle locali

Frantoio delle IdeeUn focus tematico per condividere le esperienze delle comunità migranti e quelle locali. Promosso nell’ambito del progetto “Mestieri Legali”, finanziato da Fondazione con il Sud e di cui soggetto responsabile è il Consorzio Macramè, l’iniziativa si svolgerà sabato 28 gennaio presso il circolo Arci  “Il frantoio delle idee” di Cinquefrondi. Con il titolo “IntegrArci: esperienze e proposte”, l’evento promosso dall’Arci Provinciale di Reggio Calabria mirerà ad individuare criticità e punti di forza nel lento processo di integrazione. Protagonisti indiscussi saranno coloro che ogni giorno operano sul territorio calabrese per costruire un presente di uguaglianza. Apriranno i lavori Alberto Conia, direttore artistico de “Il frantoio delle idee” e Roberta Manfrida, assessore alla Solidarietà Sociale del Comune di Cinquefrondi. Si parlerà poi del complesso fenomeno dell’accoglienza attraverso le voci di Valeria Carmineo, mediatrice culturale del poliambulatorio di Emergency a Polistena, di Mamadou Dia, mediatore culturale di MeDU-Medici per i diritti umani, e di Manuela Vaperaria, operatrice presso il Centro di Prima Accoglienza “Progetto Missione Accoglienza” della Caritas Diocesana Oppido-Palmi. Ancora Davide Grilletto e Giovanni Maiolo racconteranno due diverse esperienze SPRAR mentre Giulia Paola Serranò parlerà delle azioni del progetto “Mestieri Legali” inerenti alla tematica dell’integrazione. L’iniziativa proseguirà poi con una cena etnica e con il concerto dei Bulgarian Folk, formazione bulgara di nascita, ma calabrese di adozione che attraverso la carica della musica balcanica concluderà la serata.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...