A Bagnara il convegno dal titolo “La finestra di fronte…come abbattere i cancelli dell’indifferenza”

16174783_10209817605135585_2377975937006919349_nIn occasione della Giornata della Memoria 2017, l’Associazione “Io Donna” organizza presso il Liceo Scientifico “E.Fermi” di Bagnara Calabra, il convegno dal titolo “La finestra di fronte…come abbattere i cancelli dell’indifferenza”. Il titolo dell’incontro (dall’omonimo film) vuole rappresentare ed essere uno spunto di riflessione circa l’accettazione della diversità, che sia sessuale, fisica, religiosa, ecc.. Partendo dal più grande genocidio della storia (olocausto) in cui appunto vi era un particolare accanimento contro omosessuali, malati e disabili, i relatori che interverranno daranno spunti di riflessione ai discenti come ancora ai giorni d’oggi l’omofobia e la non accettazione di chi è affetto da una disabilità possono essere considerati modi diversi per “uccidere” un essere umano. L’Associazione “Io Donna” ha indetto altresì per i discenti del Fermi un concorso letterario dal titolo “Angelo De Fiore – Un Giusto di Calabria” in memoria del Poliziotto e Questore Angelo De Fiore (nato in provincia di Cosenza) e proclamato tra i “Giusti tra le Nazioni” per aver salvato decine di ebrei dalla deportazione e da morte certa. Il Concorso consisterà nella stesura di un tema che partendo dal coraggio e dall’azione umanitaria di Angelo De Fiore, il discente faccia emergere la propria concezione di umanità, coraggio e sacrificio per il prossimo. La premiazione dei temi vincitori avverrà nel corso del convegno. Interverranno : Silvana Ruggiero ed Anna Golotta, rispettivamente Presidente e componente dell’Associazione “Io Donna” – Maria Rita Mallamaci, Sociologa e Vice Presidente Nazionale dell’Associazione Sociologi Italiani – Antonio Porcaro, Presidente dell’Associazione “Italia/Israele” – Michela Calabrò, Presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Reggio Calabria – Roberto Ermanno Albano, Sindaco di Rota Greca (paese natale di Angelo De Fiore) – Raffaele Grassi, Questore di Reggio Calabria. I saluti iniziali saranno della Dirigente dell’Istituto “E.Fermi” Graziella Ramondino a cui l’Associazione “Io Donna” porge un particolare ringraziamento per aver aderito all’iniziativa.