Villa San Giovanni: Silvia Lottero attacca l’Amministrazione e si candida alle prossime amministrative [FOTO]

/

Silvia Lottero e  Lorenzo Fascì attaccano duramente l’operato dell’Amministrazione di Villa San Giovanni e si candida alle prossime elezioni amministrative

Silvia Lottero, Lorenzo Fascì, Ivan Tripodi 8Stamani al Grand Hotel de La Villa, è stata organizzata la conferenza stampa del Partito Comunista Italiano che ha visto partecipe Silvia Lottero (Consigliere di minoranza del Comune villese), Lorenzo Fascì (segretario provinciale PCI Reggio Calabria) e Michelangelo Tripodi (Segreteria regionale PCI).

Il motivo di questa conferenza è stato quello di far comprendere alla cittadinanza la crisi amministrativa che perversa da settimane e di dare un nuovo prospetto politico – istituzionale, cercando di far capire quali sono state le problematiche che in questi giorni Villa San Giovanni sta attraversando. La città ha un ruolo importate grazie alla sua posizione geografica ed è uno snodo fondamentale per la viabilità. Ma, è una città molto complessa; vive in uno stato di degrado. Silvia Lottero, durante la conferenza stampa, ha attaccato duramente la maggioranza (o per meglio dire la ex Maggioranza): “basta guardarsi intorno per capire che la città vive in un enorme stato di degrado. Noi (insieme a Massimo Morgante ndr) più volte abbiamo detto che la programmazione non è stata attuata“. Silvia Lottero si riferisce ai problemi della messa a norma delle scuole villesi, al piano PEBA, al progetto della stagione balneare, sulla viabilità, sui rifiuti e sugli impianti sportivi. Tutto questo ha inciso molto sulla crisi amministrativa.

Altro punto importante è sulla vicenda giudiziaria che ha portato una vera e propria spaccatura tra l’Amministrazione locale e la cittadinanza. “Villa San Giovanni con questa Amministrazione non si muoveva, c’era sempre un espediente per andare avanti”, –  tuona Lorenzo Fascì. – La gravità dell’Amministrazione è palese, avrebbero dovuto avere una maggiore responsabilità. Questa amministrazione doveva fare un passo indietro molto prima”. 

Ai nostri microfoni, Silvia Lottero ci dice: il fallimento più grosso di questa amministrazione è stato quello di non aver ascoltato i cittadini. Si sono arroccati su di loro sperando di andare avanti da soli. I cittadini non hanno avuto risposte, infatti basta vedere sui propri social network. Le vicende giudiziarie hanno aggravato questa situazione”. Il Partito Comunista Italiano sarà presente alle prossime elezioni Amministrative e metterà nel programma il cittadino come punto nevralgico: metteremo il cittadino al centro del nostro programma e sarà il punto fermo. Deve riprendersi il suo ruolo politico e sociale, deve essere ascoltato e la politica deve avere il suo ruolo. Il progetto di Villa è quello di risolvere i problemi e di metterla al centro del mediterraneo e della città metropolitana con un ruolo preciso. Stiamo lavorando sul programma e annuncio che a fine gennaio ci sarà un’evento sulla città metropolitana”.