Torneo sportivo di fine anno per l’Asd Archi Club : raccolti altri 100 volumi da donare al carcere di Reggio Calabria

torneo_ancisportSi è svolto presso il campo dell’Aquila a Sambrunello un importante torneo sportivo promosso ed organizzato dall’associazione sportiva dilettantistica Archi Club in collaborazione con l’Anci Giovani per proseguire la campagna di sensibilizzazione relativa alla raccolta libri da consegnare agli istituti penitenziari presenti nell’Area Metropolitana di Reggio Calabria. La kermesse sportiva che ha visto confrontarsi diverse squadre coinvolgendo soprattutto i vari studenti reggini fuorisede rientrati in Calabria per le vacanze natalizie ha visto prevalere in finale la squadra capitanata Giuseppe Nocera, studente di Economia a Firenze che grazie ad una prestazione generosa e puntuale del compagno di squadra  Andrea Barbieri ,studente di Ingegneria presso Politecnico di Torino ha prevalso sulla compagine avversaria al netto della  pur eccellente prestazione di Aldo Corigliano la cui squadra è stata sconfitta in finale di misura nonostante i suoi goal. L’appuntamento sportivo afferma Laganà si inquadra nelle attività dell’associazione che da un lato vuole aggregare e costruire un momento di sano agonismo sportivo abbinandolo a campagne specifiche come quella relativa alla raccolta di libri, videocassette e dvd da consegnare agli istituti penitenziari. Alla premiazione presente per l’ASD Archi Club Francesco Laganà ed Antonino Castorina consigliere Metropolitano e delegato nazionale allo Sport per l’Anci Giovani.

Unire il tema dello Sport con campagne di sensibilizzazione su tematiche di interesse collettivo, afferma il giovane consigliere è un fatto estremamente positivo che va stimolato in tutti i comuni della nostra provincia “ a Reggio Calabria prosegue Castorina  “con l’istituzione del garante dei detenuti, e con il suo ufficio si è iniziato un percorso virtuoso che andrà riportato anche nell’area Metropolitana di Reggio Calabria e che deve essere in dialogo permanente con tutte le realtà associazionistiche che a vario titolo ed in vario modo vogliono dare un contributo fattivo per rendere più dignitosa la permanenza dei vari detenuti nelle strutture penitenziarie presenti nel nostro territorio”

La raccolta di libri e dvd conclude l’esponente della maggioranza di Giuseppe Falcomatà rientra in quel contributo che in modo spontaneo può essere dato anche da singoli cittadini e che va ad arricchire le varie librerie e biblioteche dei vari istituti penitenziari.