Reggio Calabria: ‘ndrangheta, rimessi in libertà Lamanna Antonello e Mario Bevilacqua. Oppedisano Maurizio ai domiciliari

processoIl Tribunale della Libertà di Reggio Calabria, rivisitando l’impalcatura accusatoria, ha annullato, con conseguente liberazione immediata , l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del medesimo Tribunale, con conseguente liberazione immediata, nei confronti di Lamanna Antonello accogliendo l’istanza presentata dai difensori del Lamanna  avv. Enrico Chindamo e Francesco Siclari; lo stesso epilogo per Mario Bevilacqua assistito dall’avv. Gregorio Ceravolo. Mentre Oppedisano Maurizio, anche lui assistito dall’avv. Gregorio Ceravolo, lascia il carcere per i domiciliari. Lamanna e Bevilacqua sono accusati di partecipazione al clan mafioso dei Chindamo-Ferrentino imperante in Laureana di Borrello e paesi limitrofi, con ramificazioni in provincia di Pavia. Ad Oppedisano sono provvisoriamente contestati i reati di porto d’armi abusivo e danneggiamento aggravati dal metodo mafioso.