Reggio Calabria: catturato il boss Marcello Pesce, tra i latitanti più pericolosi

Catturato a Rosarno Marcello Pesce, boss della ‘ndrangheta, tra i più pericolosi latitanti

marcello-pescePoliziotti dello Sco e della Squadra Mobile di Reggio Calabria hanno catturato a Rosarno Marcello Pesce boss della ‘ndrangheta tra i più pericolosi latitanti: lo comunica la Polizia di stato sul proprio profilo twitter. Era nascosto in un’abitazione in centro città ed il blitz è scattato attorno alle 5, quando si è avuta la certezza della presenza del boss. L’uomo, al momento dell’irruzione, era in camera da letto e non era armato. Non ha opposto resistenza ed è stato arrestato insieme a due uomini, padre e figlio, che  erano nell’appartamento con lui.

Marcello Pesce, detto ”U Ballerinu”, fa parte dell’omonima cosca guidata da Antonino Pesce, operativa nella Piana di Gioia Tauro e con ramificazioni in Lombardia e tutto il Nord Italia.