Palermo, frode sportiva: perquisizioni e avvisi di garanzia in tutta Italia

Palermo: diverse persone indagate per il reato di frode sportiva relativa ad incontri tennistici disputati in Italia e all’estero

polizia-auto-primaLa Polizia di Stato, su disposizione della Procura della Repubblica di Palermo ha dato esecuzione a diversi decreti di perquisizione locale, informatica e di sequestro, con contestuale informazione di garanzia a carico di diverse persone, indagate per il reato di frode sportiva relativa ad incontri tennistici disputati in Italia e all’estero. I provvedimenti di perquisizione- e ancora in corso- ed effettuati dagli investigatori della Squadra Mobile di Palermo, diretta da Rodolfo Ruperti, interessano le città di Palermo, Milano, Firenze e Prato, dove gli agenti palermitani sono coadiuvati da personale delle Squadre Mobili locali. Tra gli indagati figurano alcuni tennisti palermitani. Le indagini, condotte dalla Sezione Anticorruzione della Squadra Mobile di Palermo, sono coordinate dal Procuratore Aggiunto Salvatore De Luca e dai sostituti procuratori della Repubblica di Palermo, Dario Scaletta e Francesca Dessì.