Mondo Volley Messina vola in semifinale di Coppa Sicilia: Aquila Bronte sconfitto in quattro set

/

mondo-volley-me-bronte-1L’anno solare del Mondo Volley Messina si chiude come meglio non si poteva chiedere con la quarta vittoria consecutiva, le prime tre ottenute in campionato. Una vittoria netta, voluta con il cuore e con la testa che è valsa il passaggio in semifinale di Coppa Sicilia. Alla Palestra Giorgio La Pira, i padroni di casa (in campo con la tradizionale maglia bianca con pantaloncini neri e bordi giallorossi) battono 3 a 1 l’Aquila Bronte e volano in semifinale. Un successo meritato con dedica al presidente Luigi Billè che compiva 52 anni. Un regalo più bello non poteva certo aspettarselo il massimo dirigente, visibilmente commosso quando a fine gara sono partite le note di happy birthday e tutto il pubblico presente nella palestra in piedi a cantare. Una festa nel pieno spirito natalizio.

La partita è stata vibrante ed ha premiato la squadra che sul campo ha fatto vedere un gioco più incisivo. Mondo Volley solido in fase difensiva, che copre bene a muro e trova le soluzioni migliori in attacco nel primo e terzo set condotto in porto con padronanza. Una formazione, quella guidata in panchina da mister Peppe Tricomi, capace di resettare un secondo set giocato sottotono per rientrare in campo con ancora maggiore determinazione e voglia di imporre il proprio ritmo. Compito che può apparire facile ma non lo era affatto perché di fronte ha trovato un avversario, l’Aquila Bronte, altrettanto ben organizzato e con un buon potenziale. Tra i convocati Massimiliano Triolo, cui è stato chiesto un sacrificio per fronteggiare l’assenza dell’infortunato Massimiliano Attinà; il capitano è in tribuna a sostenere la squadra e anche da fuori la sua presenza si avverte.

Dopo una fase iniziale di studio con le due compagini che viaggiano a braccetto (5-5), il Mondo Volley va prendendo ritmo, soprattutto non lascia cadere palloni facili a terra. Germanà è ormai una sicurezza dietro ma è nel complesso tutta la squadra che in copertura svolge bene il suo compito. In attacco Michele Billè entra in partita, al pari di De Francesco e Morisciano. I padroni di casa si portano avanti di quattro lunghezze (11-7): margine che vanno incrementando di un punto a metà frazione (16-11) con un Pino che comincia pure lui a carburare e un Battaglia che non si tira indietro nell’assolvere al suo compito in campo. Sul 17-13 Tricomi fa esordire Massimiliano Triolo per sfruttarne la battuta (scelta che si ripete anche nel terzo) e l’esperto centrale giallorosso fa la sua parte. Due attacchi vincenti di Billè valgono il + 7 (20-13). L’inerzia del match è ormai nelle mani dei padroni di casa. L’ace di Morisciano (22-15) e un diagonale vincente di De Francesco (23-16) sono ulteriori mattoni sulla conquista del set che poi un muro di Triolo consegna al Mondo Volley (25-18).

L’avvio del secondo ricalca quello precedente con una fase iniziale di studio (5-5). Il primo strappo porta stavolta la firma di Bronte (9-14), approfittando anche di un calo di rendimento del Mondo Volley. I ragazzi di mister Tricomi provano a invertire il trend ma la loro reazione è discontinua, mentre cresce il numero di errori nei vari fondamentali. Gli etnei tengono in mano il pallino e si aggiudicano con pieno merito il set (15-25). Chi teme il riaffiorare di vecchi fantasmi viene smentito dall’avvio del terzo parziale (4-1) e soprattutto dall’atteggiamento in campo della squadra. Bronte però non molla, ricuce il ritardo e mette la testa avanti (7-8,10-11). Difesa ermetica, una più concreta distribuzione del gioco da parte di Giglio, la verve offensiva di Billè-Morisciano-De Francesco e i colpi dal centro di Pino spostano definitivamente l’ago della bilancia in favore dei messinesi. Dalla seconda metà del set il Mondo Volley è sempre in vantaggio (16-14) e incrementa la forbice (21-16 di Pino) con una secca progressione sino al definitivo +7 conclusivo (25-18). Adrenalina quanto mai elevata per il quarto e ultimo parziale, con la formazione peloritana che vuole chiudere l’incontro e Bronte che non ci sta a farsi da parte. Il Mondo Volley mette in chiaro le sue intenzioni dalla partenza (5-2 e 7-3 firmato da Giglio), la reazione etnea sfocia nell’aggancio sul 13 pari. Un break di 4 a 0 riporta avanti i padroni di casa (17-13) ma l’altalena nel punteggio è destinata a proseguire. Un parziale di marca ospite di quattro punti consecutivi frutta infatti il sorpasso (19-20). Bronte prende fiducia e si guadagna tre palle set sul 21 a 24 che vengono però annullate da De Francesco e compagni. Mondo Volley Messina che a sua volta non sfrutta un match point ma al secondo tentativo non si fa pregare e quando il trentenne schiacciatore mette a terra l’ultimo pallone (quello del 28-26) esplode la festa alla “La Pira” diventata una bolgia di gioia e ed entusiasmo.

Mondo Volley Messina – Aquila Bronte 3-1

(Set: 25-18,15-25,25-18,28-26)

Mondo Volley Messina: Pino, Giglio, Marino, Billè V, Billè M, Cannavò, Morisciano, De Francesco, Battaglia, Silvestro, Triolo (cap), Germanà (l1), Billè F (l2). All. Peppe Tricomi

Aquila Bronte: Romano (cap), Marino, Cartillone, Sciuto, Sanfilippo, Rivaci, Rubino, Spadaro, Carbone, Boccafoschi (l). All. Francesco Cartillone

Arbitri: Tiziana Ciccarello e Antonella Castiglia