Messina: richiesta per la rimodulazione del servizio di rimozione coatta dei veicoli

Il vice presidente del consiglio comunale di Messina ha richiesto la rimodulazione del servizio di rimozione coatta dei veicoli

rimozione-veicoli“Premesso che  il Comune di  Messina annovera tra la sue competenze, quella di svolgere il servizio di rimozione coatta, tramite l’ausilio di carroattrezzi,  dei veicoli che sostano in maniera non conforme a quanto prescritto dal codice della strada  e che tale servizio risulta  necessario, in quanto migliora la circolazione veicolare, compromessa da automobilisti indisciplinati, anzi dovrebbero essere potenziate le politiche volte a potenziare la repressione alle violazioni al codice della strada. Considerato che i veicoli rimossi vengono depositati presso l’area comunale denominata “Ex Gasometro”, dove non si effettua servizio di custodia dei veicoli; i proprietari dei veicoli rimossi per rientrare in possesso degli stessi devono pagare la sanzione, presso gli uffici preposti, ovvero l’autoparco comunale sito in via U. Bonino n. 2, dove a seguito dell’avvenuto pagamento della sanzione, i dipendenti in servizio presso l’autoparco devono recarsi presso il deposito per la riconsegna dei veicoli; presso la zona adibita a deposito non si effettua servizio di custodia come invece riportato sul sito internet del Comune di Messina (All.A) Atteso che il sito internet del Comune di Messina riporta erroneamente, al link (http://www.comune.messina.it/il-comune/autoparco/servizio-rimozione-veicoli/), come unica sede per completare l’iter l’area”Ex Gasometro”. La distanza tra la sede amministrativa dell’ Autoparco Comunale  e l’area di deposito dei veicoli rimossi è di circa 6 km (All. B) , e ciò comporta  disagi in termine di tempo per  l’utenza, disagio per gli impiegati comunali preposti  i quali si trovano costretti a fare la navetta da una sede a un’altra, con un aggravio dei costi per il Comune ed una minore produttività dei  dipendenti. Tutto ciò premesso e considerato si interroga il Sig. Sindaco di Messina Prof. Renato Accorinti, per conoscere se sia Sua intenzione semplificare l’iter in questione disponendo il distacco del personale comunale addetto al  servizio in oggetto  presso la sede “ex-Gasometro”, o qualora ciò non fosse possibile, se sia  sua intenzione adibire tale servizio presso la sede della V circoscrizione sita in via Cile (All.C) che dista solo 1 km dall’area di deposito dei veicoli. Si interroga inoltre la S.S. per conoscere quali decisioni  si vogliano prendere  inerti la custodia dei veicoli in giacenza. Certo di un benevolo accoglimento della presente istanza porgo distinti saluti” conclude il Vice Presidente del Consiglio Comunale Cons.Antonino Interdonato ed i Co-Fimatari: Nino Carreri, Rita La Paglia e Santi Sorrenti.