Incredibile a Catanzaro: si finge Marco Van Basten per adescare le ragazze su Facebook

Si nascondeva dietro il falso nome di Marco Van Basten, celebre attaccante degli anni ’80-’90, un uomo di Catanzaro che utilizzava questa tecnica per contattare su facebook giovani ragazze

fabio-capello-marco-vanbasten-640x425Ha dell’incredibile quello che è successo nel catanzarese, come si legge sul sito CalcioWeb, anche se non è la prima volta che qualcuno utilizza il nominativo di un personaggio famoso per conquistarsi un po’ di notorietà. Tutto va bene quando l’obiettivo è innocente e lecito, ma quando si incappa nel codice penale le cose cambiano. Proprio questo sembra essere accaduto: come riportato dall’agenzia ‘Ansa’, un uomo si nascondeva dietro il falso nome di Marco Van Basten, celebre attaccante degli anni ’80-’90 per contattare su facebook giovani ragazze, e arrivando ad averne un centinaio tra le sue “amicizie”. Dopo i primi contatti con vaghe e velate allusioni di tipo sessuale, arrivava l’invito a passare su messanger per inviare e proporre lo scambio alle ignare vittime di foto senza veli e video osceni.

Il protagonista di questa brutta storia è un 50enne, che è stato identificato e denunciato dagli agenti del Commissariato della Polizia di Catanzaro Lido per adescamento di minorenni. Decisivo, nella vicenda, l’intervento dei genitori di alcune ragazzine che, sostituirisi alle figlie, hanno svelato le vere intenzioni del finto Marco Van Basten, rivolgendosi subito alla polizia. Le indagini, portate avanti con l’esame di file informatici, l’incrocio di dati, messaggi, profili sul web, foto e video su Facebook e messenger e le verifiche sul profilo usato con l’utenza telefonica, hanno poi portato gli investigatori ad individuare l’uomo.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...