Il duo reggino Filardo/Gioè, medaglia d’argento ai campionati del mondo IDO Show Dance in Germania, premiati dal sindaco Falcomatà

duo-reggino-filardogioe-2Due campionesse mondiali nella provincia di Reggio Calabria. La notizia è di poche settimane fa, quando la polistenese Flavia Filardo e la Reggina Dalila Gioe, dell’Accademia Hen Dance Center di Reggio Calabria e Polistena, hanno strappato la medaglia d’argento per la categoria Adults Duos Female all’IDO World Showdance Championships, svoltosi gli ultimi giorni di novembre a Riesa in Germania. Dopo la Russia e prima della Norvegia, la coppia italiana ha fatto valere la provincia di Reggio Calabria nel panorama dello sport internazionale. Le due atlete, che oggi hanno 17 anni,  studiano con il tecnico Federale Olena Honcharenko, ballano per la Federazione Italiana Danza  Sportiva riconosciuta dal Coni. Le ragazze non sono nuove a questi successi, avendo conquistato due terzi posti  al campionato Italiano Assoluto svoltosi a Rimini nel  gennaio di quest’anno ed essendo giunte alle finali del campionato europeo tenuto a Mikolajiki, in Polonia, nella prima settimana di dicembre, al quale si è aggiunta al duo Elisa Agostino in gara per lo small group jazz & Modern. Il Duo Filardo-Gioe’ detiene inoltre il titolo di campione italiano di categoria 2016 nel Duo Show Dance OV16 clA.  «Siamo soddisfatti dei risultati di Flavia – commenta il Dirigente Scolastico dell’istituto Rechichi di Polistena, Francesca Maria Morabito . La scuola incentiva le attività delle eccellenze in tutti i campi del vita. La determinazione e l’impegno  l’hanno portata a conseguire importanti successi, segno evidente che lo studio e l’attività agonistica possono proseguire di pari passo, senza ostacoli, ma anzi contribuiscono a migliorare sotto il profilo umano e culturale». Dalila e Flavia si sono esibite ieri pomeriggio a Piazza Duomo a Reggio Calabria, nell’ambito di una manifestazione organizzata per le festività natalizie. Al termine hanno ricevuto un riconoscimento per i loro risultati, da Giuseppe Falcomatà, Sindaco della Città Metropolitana.