Calabria, Avvocatura regionale: “sulla sentenza del Presidente di Fincalabra riconfermiamo quanto stabilito della Corte Costituzionale”

L’Avvocatura regionale interviene sulla sentenza della Corte relativa al Presidente di Fincalabra

tribunale faldoniL’Avvocatura regionale interviene sulla sentenza della Corte relativa al presidente di Fincalabra “In riferimento ad alcune notizie circolate a mezzo stampa, relative al fatto che il dott. Mannarino sia stato reintegrato dalla Corte Costituzionale nelle funzioni di Presidente di Fincalabra, con la presente nota si chiarisce che la Corte Costituzionale è l’Organo che decide sulla legittimità della legge e, nel caso specifico, ha confermato l’illegittimità della legge regionale del cosiddetto “spoil system”. Tale pronuncia non incide però sull’attuale posizione di Mannarino, in quanto lo stesso, è stato rimosso dall’incarico di Presidente di “Fincalabra” nel dicembre 2015, per due motivi. Il primo, legato alla naturale scadenza del Consiglio di amministrazione che lo stesso Mannarino presiedeva. Il secondo, invece, per giusta causa, a seguito di alcune operazioni finanziarie, ritenute illegittime, sui fondi di ingegneria finanziaria e per le quali la società Fincalabra ha provveduto ad esporre formale denuncia alla procura della Repubblica, alla Corte dei Conti, ed avviato azione di responsabilità civile nei riguardi degli ex amministratori, tra i quali proprio il dott. Mannarino”.