Allerta Meteo, FOCUS sul ciclone in arrivo dal Maghreb: tempesta sull’Italia tra lunedì 19 e martedì 20

Allerta Meteo, tutti i dettagli sul brusco peggioramento in arrivo sull’Italia da lunedì 19 Dicembre: sarà una Settimana di Natale di forte maltempo in tutto il Paese

FulminiL’Italia si appresta a vivere una fase di maltempo molto pesante nei primi giorni della settimana di Natale: un violento ciclone proveniente dal Maghreb raggiungerà il Paese nella giornata di Lunedì 19 Dicembre, e darà vita ad una lunga fase di maltempo che continuerà per tutta la settimana fino al Natale, con freddo e abbondanti nevicate in molte Regioni. Ma andiamo con ordine e focalizziamoci per adesso sul violento ciclone proveniente dal Maghreb: una curiosità particolare è che questa tempesta arriverà sull’Italia risalendo il Mediterraneo dal nord Africa, proveniente da sud/ovest, e porterà la neve in pianura nelle Regioni del Nord/Ovest, soprattutto in Piemonte (ma anche abbondante in Liguria fino a bassa quota, soprattutto nel Ponente).

La prima Regione colpita dal maltempo sarà comunque la Sardegna nel corso della giornata di lunedì: gli ultimi aggiornamenti confermano piogge alluvionali su gran parte della Regione e soprattutto nei settori orientali, sul mar Tirreno. Nel corso della giornata di lunedì il maltempo si estenderà al resto d’Italia, con piogge nelle Regioni centrali tirreniche (bassa Toscana e Lazio), e dal pomeriggio anche al Sud (soprattutto in Sicilia) e al Nord/Ovest, dove inizierà a nevicare fino a quote molto basse (in pianura nel Piemonte, fin quasi sulla costa nella Liguria di Ponente).

Sarà una grande nevicata quella del Nord/Ovest, soprattutto sulle Alpi Liguri, Alpi Marittime, Alpi Cozie e Alpi Graie, con accumuli abbondanti fino a bassissima quota. In Piemonte la neve arriverà in pianura. La città più colpita sarà Cuneo, che rischia accumuli superiori ai 30–40cm di neve. La nevicata proseguirà fino a martedì 20, soprattutto in mattinata. Poi persisterà il maltempo anche nel resto della giornata, ma con temperature in aumento e neve che si trasformerà in pioggia soprattutto a bassa quota e in pianura. Continuerà a nevicare invece sui rilievi fino a quote collinari.

Intanto nelle prime ore di Martedì 20, specie nella notte e al mattino, avremo forte maltempo in risalita sullo Jonio dall’estremo Sud verso il Salento: inizierà a diluviare nella Sicilia orientale, poi nella Calabria Jonica da Reggio Calabria verso Catanzaro e Crotone, e nel pomeriggio/sera il maltempo si concentrerà su Basilicata e Puglia. Ovviamente questi saranno solo i fenomeni temporaleschi più intensi, ma sarà una giornata di maltempo in tutt’Italia con piogge (più moderate) su tutte le Regioni, eccezion fatta per l’estremo Nord/Est.

La situazione cambierà ulteriormente da Mercoledì 21 Dicembre in poi: nel giorno del Solstizio d’Inverno, infatti, si esaurirà l’azione del ciclone afro/mediterraneo sull’Italia, ma persisterà un clima di instabilità diffusa e soprattutto si spalancherà la porta del freddo da est, che aprirà la strada ad una nuova irruzione balcanica che determinerà forte maltempo e abbondanti nevicate soprattutto sull’Appennino meridionale, almeno secondo l’ultimo aggiornamento del modello più affidabile nel medio-lungo termine (ECMWF). Ma di quest’evoluzione parleremo meglio nei prossimi aggiornamenti di MeteoWeb: continuate a seguirci! Come ampiamente anticipato nei giorni scorsi, la situazione meteorologica si sta letteralmente “infiammando” in vista del Natale, dopo un lungo periodo monotono e anticiclonico ma comunque tipicamente invernale nella prima parte del mese di Dicembre con un lungo periodo di gelo, nebbia e galaverna per il fenomeno dell’inversione termica in pianura Padana. Ecco le pagine utili per monitorare la situazione in tempo reale: