Vis Reggio Calabria beffata sulla sirena. Rende Vince 78-75

la-palla-a-due-di-ieri-a-cosenzaUna tripla di Mazzuca a due decimi di secondi dalla fine regala alla capolista Bim Bum Basket Rende il successo in una partita incredibile con finale vietato ai deboli di cuore, consentendo ai silani di rimanere in vetta alla classifica in coabitazione con Lamezia. Ma tanti, tantissimi applausi vanno alla Vis, rimaneggiata per le assenze pesanti di Tramontana e Arillotta, ma capace di sfiorare l’impresa giocando una pallacanestro tatticamente impeccabile. Ai reggini è mancato soltanto un pizzico di fortuna nelle concitate fasi finali per sbancare il PalaFerraro di Cosenza, cosa che, alla luce di quanto visto sul parquet bruzio, avrebbero ampiamente meritato. L’incontro è stato bellissimo, combattuto punto a punto, di rara intensità. Un autentico spot per questa serie C silver sempre più avvincente ed entusiasmante. Le due squadre si sono sorpassate e contro sorpassate di continuo, in un turbinio di emozioni che ha tenuto col fiato sospeso il numeroso pubblico presente sugli spalti. Gli americani Ward (dominatore assoluto dentro il pitturato) e Dison (mortifero dalla lunga distanza) da un lato, il solito Warwick (incontenibile per la difesa locale) e un immenso Costantino (prestazione stratosferica con 5 su 6 da tre per il play/guardia reggino) dall’altro hanno dato spettacolo, trascinando i rispettivi quintetti. A 5 minuti dalla fine Rizzieri realizza il canestro che da il massimo vantaggio alla Vis (63-70). I bianco/amaranto hanno l’inerzia totalmente a loro favore, ma un dubbio sfondamento di Warwick costa all’ala inglese il quinto fallo con conseguente uscita dal campo, con ancora 4 lunghissimi minuti da giocare. Rende si fa sotto con Pirrone (68-70), ma Catanoso dalla lunga ridà ossigeno alla Vis (70-75 al 38mo). Sul 72-75 Lobasso fallisce un’entrata in equilibrio precario e sul capovolgimento di fronte Dison in transizione mette la tripla del 75 pari che trasforma il PalaFerraro in una bolgia. Il duo D’Arrigo/Farina chiama time out per disegnare l’ultimo gioco offensivo dei bianco/amaranto, che però sbagliano con Rizzieri, costretto a un tiro difficile dall’ottima difesa di Rende. L’ultimo possesso, a 11 secondi dalla fine, lo gestisce Dison. Il folletto statunitense, ben marcato da Lobasso, ha la lucidità di servire il liberissimo Mazzuca nell’angolo, che al fotofinish piazza la bomba della vittoria, trasformandosi in eroe di giornata. A Rende va il merito di averci sempre creduto anche quando il match sembrava  perso. Alla Vis rimane tanto amaro in bocca per l’impresa sfiorata, ma altrettanta consapevolezza di avere ancora tanto da dire nel girone di ritorno. Giocando come hanno fatto ieri, i ragazzi del dg Di Bernardo potranno recitare un ruolo di primissimo piano in questo campionato.

Questo il tabellino della gara:

Bim Bum Basket Rende – Vis Reggio Calabria 78-75

(20-19, 40-39, 60-59)

Bim Bum Basket Rende: Dison 20, Pirrone 12, Ward 21, Russo 4, Mazzuca 11, Reda, Tenuta 6, Spadafora 2, Galasso 2, Gaudio N.E., Carelli N.E., Garruzzo N.E. Allenatore: Carbone.

Vis Reggio Calabria: Costantino 20, Cedro 6, Lobasso 8, Warwick 27, Catanoso 8, Rizzieri 4, Caccamo 2, Dattola N.E., Bonaccorso N.E., Tramontana N.E. Allenatori: D’Arrigo e Farina.

Arbitri: Caputo e Celia.