Vaticano, ordinati 17 nuovi Cardinali [NOMI]

vaticano_640Alle ore 11 della mattina  del 19.11.2016, nella Basilica Vaticana, il Santo Padre Francesco ha tenuto un Concistoro Ordinario Pubblico per la creazione di 17 nuovi Cardinali, per l’imposizione della berretta, la consegna dell’anello e l’assegnazione del Titolo o Diaconia. In apertura di Concistoro, l’Arcivescovo titolare di Zuglio e Nunzio Apostolico in Siria, Mario Zenari, primo tra i nuovi Cardinali, ha rivolto al Papa un indirizzo di saluto e gratitudine, a nome di tutti i neo-porporati.

ECCO CHI SONO I 17 NUOVI PORPORATI

●  I 13 NUOVI CARDINALI ELETTORI

-       Mario Zenari, italiano, (Villafranca di Verona, 5 gennaio 1946) resterà nunzio “nell’amata e martoriata Siria”

-       Dieudonne Nzapalainga, arcivescovo di Bangui, nella Repubblica centrafricana

-       Carlo Osoro Sierra, arcivescovo di Madrid in Spagna

-       Sergio da Rocha, arcivescovo di Brasilia in Brasile

-       Blase Cupich, arcivescovo di Chicago negli Stati Uniti

-       Patrick D’Rozario, arcivescovo di Dhaka in Bangladesh

-       Baltazar Enrique Porras Cardozo, arcivescovo di Merida, in Venezuela

-       Jozef De Kesel, arcivescovo di Maline-Bruxelles, in Belgio

-       Maurice Piat, arcivescovo di Port Louis nella Isole Mutitius

-       Kevin Farrell, irlandese, prefetto del dicastero per i laici, famiglia e vita

-       Carlos Aguiar Retes, arcivescovo di Tlalnepantla in Messico

-       John Ribat, arcivescovo di Port Moresby, in Papua Nuova Guinea

-       Joseph William Tobin, arcivescovo di Indianapolis negli Stati Uniti.

 ●  I 4 CARDINALI NON ELETTORI

-  Anthony Soter Fernandez, arcivescovo emerito di Kuala Lumpur (Malaysia)

-  Renato Corti, (Galbiate, 1º marzo 1936) vescovo emerito di Novara (Italia)

-       Sebastian Koto Khorai, vescovo emerito di Mohalès Hoek (Lesotho), non presente alla celebrazione

-       Ernest Simoni, 90enne sacerdote dell’arcidiocesi di Scutari (Albania)

Dopo la consegna della Bolla di creazione cardinalizia e di assegnazione del Titolo o della Diaconia, il Santo Padre Francesco ha scambiato con ciascun neo Cardinale l’abbraccio di pace.