Terremoto, la scossa in Aspromonte è stata di Magnitudo 3.2 Richter e del 5° grado della scala Mercalli [DATI INGV]

Il terremoto di oggi a Reggio Calabria: nelle zone dell’Aspromonte più vicine all’epicentro è stato di 5° grado sulla scala Mercalli

15139745_10210964770016032_260050619_nLa scossa di terremoto che alle 18:14 di stasera è stata distintamente avvertita a Reggio Calabria, è stata di terzo grado della scala Richter, quella che misura l’intensità del sisma (precisamente magnitudo 3.2). Ma è stata anche del 5° grado della scala Mercalli, come certificato dall’INGV in base alle segnalazioni della popolazione. Precisamente è stata del 5° grado nelle zone più vicine all’epicentro di Gambarie, mentre è stata del 4° grado nei comuni di Villa San Giovanni e Bagnara Calabra, quelli che hanno avuto il maggior risentimento sismico. Invece è stata del 3° grado Mercalli a Reggio Calabria e Messina.

La scala Mercalli non misura l’intensità del terremoto, ma i suoi effetti sul territorio. Il 5° grado della scala Mercalli significa che la scossa è classificata come “piuttosto forte“, cioè “Avvertita anche da persone addormentate; caduta di oggetti“. Invece il 4° grado significa “Avvertita da molte persone; tremito di infissi e cristalli, e leggere oscillazioni di oggetti appesi“. Ovviamente il grado di risentimento sismico in base alla scala Mercalli varia di zona in zona: nelle zone più vicine all’epicentro è più forte, mentre in quelle più lontane è più lieve.

Il servizio dell’INGV “Hai Sentito il Terremoto” ha raccolto oltre cento questionari compilati dalla popolazione, così suddivisi in base ai Comuni:

  • 63 Reggio Calabria
  • 7 Messina
  • Bagnara Calabra
  • Villa San Giovanni
  • Palmi
  • Scilla
  • Samo
  • Campo Calabro, Santo Stefano in Aspromonte, San Roberto, Gioia Tauro, Brancaleone, Condofuri, Delianuova, San Luca e San Lorenzo