Sicilia: la città di Messina al tavolo regionale Urbact III

La città di Messina è stata rappresentata a Palermo nel tavolo regionale “Urbact III – Progetti, metodologie e opportunità di finanziamento”

palazzo zancaSi è svolto ieri, giovedì17, a Palermo il tavolo regionale “URBACT III – Progetti, metodologie e opportunità di finanziamento UE per i comuni siciliani, organizzato dall’ANCI Sicilia in collaborazione con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Regione Siciliana. All’evento, presieduto dal presidente ANCI Sicilia, Leoluca Orlando, ha partecipato l’assessore alle Politiche Sociali, Nina Santisi, che ha illustrato il percorso portato avanti nell’ambito del progetto “Arrival Cities” cofinanziato dal fondo europeo di sviluppo regionale nell’ambito del programma URBACT III. Nel corso dell’intervento “Messina e l’inclusione attiva di rifugiati e richiedenti asilo con il network Arrival Cities”, l’assessore Santisi ha evidenziato il lavoro che il Gruppo di Supporto Locale sta svolgendo nell’individuazione delle soluzioni e dei progetti che possano rendere maggiormente accogliente il territorio metropolitano messinese nei confronti dei nuovi arrivi ma anche nella piena integrazione socio-culturale delle seconde generazioni di migranti. In particolare l’assessore ha illustrato le metodologie di azione e le opportunità progettuali emerse nel corso dei tavoli URBACT, attraverso le esperienze dei soggetti facenti parte del Gruppo di Supporto Locale ed il complessivo sistema di accoglienza del Comune di Messina, che dall’inizio dell’esodo migratorio è stato investito della competenza di assistere e accogliere i MSNA, ovvero i Minori Stranieri Non Accompagnati. Arrival Cities, promosso dall’assessorato Politiche Sociali e sviluppato dal dipartimento Politiche Sociali e dal Servizio Sviluppo Economico, è altresì animato  dal lavoro di un network transnazionale di città che, grazie allo scambio di buone prassi e ad una loro analisi critica, ha l’obiettivo di ispirare politiche ed azioni innovative per la risoluzione dei problemi delle comunità locali. L’intervento di Simone D’Antonio, responsabile dell’Urbact National Point,  ha dato ulteriore impulso ai lavori, ponendo l’accento sulle opportunità di sviluppo locale offerte dal programma e dai prossimi bandi. Le buone prassi del modello di accoglienza locale, che sono state riconosciute dalle Autorità e dal Servizio Centrale, sono state discusse al centro della tavola rotonda, a cui hanno partecipato anche il dirigente regionale, Fulvio Bellomo, gli assessori, alle Politiche Sociali di Siracusa, Rosalba Scorpo, ed alla Mobilità di Palermo, Giusto Catania.