Serie C Maschile: il Mondo Volley Messina centra la seconda vittoria

riccardo-germanaIl Mondo Volley Messina formato casalingo sembra avere trovato il giusto assetto. A farne le spese stavolta della voglia di vincere dei ragazzi di mister Peppe Tricomi ė l’Atletico Gupe sconfitto alla Palestra “Giorgio La Pira” per 3 a 1. La formazione giallorossa ha disputato una buona gara per approccio all’incontro, per rendimento e anche sotto il profilo dell’organizzazione di gioco si sono registrati ulteriori passi in avanti. Vi sono ancora margini di miglioramento sui quali continuare a lavorare ma con i tre punti affrontarli nel corso del lavoro settimanale in palestra diventa più facile. Tornando al match, se si esclude il passaggio a vuoto costato il terzo set, per il resto capitan Attinà e compagni non hanno mai dato l’impressione di potersi lasciare sfuggire di mano il pallino del gioco. Una buona impressione ha destato la Gupe, squadra dalla forte impronta giovanile che ha lottato con grande generosità per tutto il match. Il team seguito da Gulisano ha in determinati frangenti messo in difficoltà il Mondo Volley Messina, mettendo in mostra un paio di individualità da coltivare in chiave futura. Crescono bene anche le giovani leve di mister Tricomi con un Pino che prende sempre più confidenza al centro, Riccardo Germanà che in ricezione-difesa sta raggiungendo livelli sempre più performanti. Passi in avanti che stanno facendo anche Michele Billè, Valerio Morisciano. Un apporto di estrema concretezza ed esperienza arriva da Peppe De Francesco e dal capitano Massimiliano Attinà. L’alternanza in regia dei due palleggiatori Marino e Giglio produce i suoi effetti alla lunga nell’economia del match. Il primo set prende ben presto una piega favorevole ai padroni di casa, che con Pino dal centro e gli attacchi di Billè e De Francesco si portano sul +3 (8-5). L’Atletico Gupe prova a reagire e resta a contatto sino al 12-11. Ecco materializzarsi la svolta con un break di 4 punti consecutivi che permette alla formazione giallorossa di allungare il passo (16-11) e toglie un po’ di fiducia agli ospiti. Il Mondo Volley aumenta i giri del motore e, attraverso una più efficace distribuzione del gioco, allarga la forbice sino al massimo vantaggio propiziato da un attacco di Morisciano (+8 del 20-12) per poi andare a chiuderlo 25 a 18. Il secondo incomincia in salita con l’Atletico Gupe che conduce di qualche lunghezza nella fase iniziale: sul 4-9 per gli ospiti Tricomi fa entrare Giglio in regia per Marino. La squadra accenna una prima inversione di marcia (11-13) ma non trova sempre la continuità. Merito anche di una formazione etnea ordinata che cerca di sfruttare bene le proprie armi. La svolta arriva nella fase finale del set: sul 18 a 22, il Mondo Volley confeziona un break di 6 punti di fila che vale il sorpasso e due palle set (24-22). La seconda è quella buona per chiuderlo e ci pensa il braccio di Valerio Morisciano. Sul 2 a 0 i giallorossi messinesi commettono l’errore di considerare ormai in discesa la strada verso la vittoria ed entrano in campo con un atteggiamento soft. Gupe si gioca tutte le carte per allungare i tempi: il risultato finale è un set condotto dagli ospiti sin dalle battute iniziali (4-7). L’unico accenno di reazione è quello che porta all’aggancio a otto (muro di Pino). Ma è solo una fiammata, la Gupe si riporta avanti (9-15) e ci resterà sino alla fine. Si invertono le parti nel quarto dove si rivede un Mondo Volley che detta i ritmi già in avvio (9-6 firmato da De Francesco) per poi incrementare con una progressione costante il vantaggio sino al definitivo +8 del 25 a 17 che fa scorrere i titoli di coda sull’incontro.

“Era importante fare bottino pieno contro la Gupe e ci siamo riusciti giocando nel complesso una buona gara – commenta Valerio Morisciano -. Faccio i complimenti alla Gupe, sono una squadra giovane che mette in pratica una buona pallavolo. Noi abbiamo giocato bene nei primi due set, poi nel terzo abbiamo sofferto del solito calo di concentrazione che nel corso della partita ci colpisce. Però con un forte spirito di reazione e guardandoci negli occhi siamo riusciti ad uscire da questo momento buio e a prendere i tre punti”. Sulle cause del calo Valerio ha una spiegazione precisa. “E’ una questione tutta psicologica, perché abbiamo dimostrato dall’inizio del campionato che noi a pallavolo sappiamo giocare, anche bene, e siamo incisivi nei momenti importanti. Si tratta di un calo di tensione cui possiamo andare incontro, e sotto certi aspetti è normale per le squadre che hanno in rosa una forte componente di giovani”. Sulla stessa lunghezza d’onda il commento a fine gara del libero Riccardo Germanà. “Stiamo crescendo in maniera graduale, abbiamo ancora dei cali di concentrazione come quello verificatosi nel terzo set. In un certo senso lo avevamo messo in conto in principio perché siamo una squadra giovane e molti atleti, mi ci metto pure io, hanno poca esperienza nella categoria. Dobbiamo continuare a lavorare in palestra per migliorarci e superare questi cali di tensione che non sono fisici ma soltanto mentali”. “Dopo un buon primo set vinto senza problemi – prosegue il libero del Mondo Volley -, nel secondo siamo calati però una bella reazione ci ha permesso di recuperare sei punti e di vincerlo. Nel terzo set non siamo entrati in partita, non so darmi una spiegazione, forse ci siamo adagiati al livello dell’avversario. Nel quarto siamo tornati a giocare come siamo in grado di fare ed è andata bene. Penso che questo gruppo può crescere tanto con il lavoro e maggiore fiducia in noi stessi”.

Mondo Volley Messina – Atletico Gupe 3-1

(Set: 25-18, 25-23, 15-25, 25-17)

Mondo Volley: Pino, Giglio, Marino, Billè M, Attinà (k), Cannavò, Morisciano, De Francesco, Battaglia, Silvestro, Imbesi, Germanà (l1), Bille F (l2). All. Tricomi

Atletico Gupe: Scarpello, Coppola E (k), Salemi, Coppola T, Rapicavoli, Blandini, Scalisi, Fragapane, Maugeri, Romano, Cannavò (l1), Gambino (l2). All. Gulisano

Arbitri: Francesco Pintaudi e Giovanni Perdichizzi