Serie A: Atalanta, Lazio e Fiorentina da sogno. Tonfo Roma, pazza Samp [FOTO]

Partita pazzesca a Genova dove il Sassuolo spreca il doppio vantaggio e si fa rimontare 3-2 dai nuovi gemelli del gol Quagliarella e Muriel. Nel pomeriggio prova di forza dell’Atalanta che batte la Roma e si piazza al terzo posto in classifica;ottime vittorie anche per Lazio,Fiorentina,Torino e Bologna

LaPresse/Mauro Locatelli

LaPresse/Mauro Locatelli

di Claudio Corso - Dopo due settimane di sosta per le qualificazioni ai Mondiali di calcio di Russia 2018,la Serie A riscende in campo regalando tantissime emozioni. Dopo gli anticipi del sabato che hanno visto vittoriosi Chievo,Napoli e Juventus ,rispettivamente contro Cagliari,Udinese e Pescara,la domenica calcistica comincia con l’anticipo delle 12:30 in scena allo stadio Marassi tra Sampdoria e Sassuolo.

Dopo i primi 45’ minuti giocati ad alto ritmo ma privi di emozioni,il Sassuolo passa in vantaggio con Federico Ricci che sfrutta un cross dal fondo di Ragusa per timbrare l’1-0 neroverde e il primo gol personale in Serie A;poco più tardi arriva il raddoppio proprio con Ragusa che realizza dopo un contropiede da manuale. Partita finita? Macchè. La Samp reagisce al minuto 84’ con Quagliarella (100 centro in A per lui) che realizza a porta sguarnita sulla respinta del suo primo tiro che si era stampato sul palo;passano 30 secondi e la Samp agguanta il pari grazie ad uno svarione di Acerbi che concede allo stesso Quagliarella di servire l’indisturbato Muriel a tu per tu con un incolpevole Consigli. Al 90’ il Sassuolo butta via il pareggio ;Antei atterra Shick in area di rigore e Muriel dal dischetto non perde l’occasione per la doppietta personale e per regalare i 3 punti ai suoi. Per il Sassuolo è notte fonda,la Samp invece raggiunge l’ottavo posto in classifica.

Nel pomeriggio invece sono 5 i match in programma : Atalanta-Roma, Lazio-Genoa, Empoli-Fiorentina,Crotone-Torino e Bologna-Palermo.

Gran partita quella vissuta allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” a Bergamo tra Atalanta e Roma,entrambe nella parte alta della classifica; partita molto equilibrata ma al minuto 39’ l’arbitro assegna un rigore ai giallorossi a causa di un fallo di mano di Toloi sulla linea di porta dopo un tiro a botta sicura di Salah. Dagli 11 metri si presenta l’infallibile Diego Perotti che realizza con un tiro angolato alla destra di Berisha;nel secondo tempo però la Roma si lascia dominare dai bergamaschi che trovano il gol del pareggio con il difensore Mattia Caldara che viene colpito dal pallone sfiorato da Szczesny dopo un cross forte e teso dal fondo. La partita sembra avviarsi verso un pareggio ma proprio allo scadere Gomez viene abbattuto in area di rigore;l’arbitro non ha dubbi e assegna il penalty che viene realizzato con freddezza da Kessiè. L’Atalanta continua a sognare l’Europa che conta mentre la Roma scivola a -7 dalla Juventus.

Mentre la sponda giallorossa di Roma piange, quella biancoceleste sorride grazie al successo interno per 3-1 ai danni del Genoa di Ivan Juric; stupendo il vantaggio laziale con una sventola di Felipe Anderson da fuori area al quale risponde Ocampos che realizza il suo secondo gol consecutivo dopo una fantastica azione personale. Nel secondo tempo però ci pensa capitan Lucas Biglia a realizzare il sorpasso dagli 11 metri; da quel momento il Genoa si getta in avanti alla ricerca del pareggio, ma ci pensa Wallace a chiudere la pratica e regalare il terzo posto momentaneo ai suoi con una girata di prima intenzione a pochi passi dalla porta difesa da Perin.

Senza storia invece il derby toscano disputatosi al “Castellani” tra Empoli e Fiorentina; i viola passano in vantaggio nel primo tempo con Bernardeschi che si fa trovare pronto sulla respinta di Skorupski dopo un tiro insidioso di Kalinic. Nel secondo tempo la squadra di Paulo Sousa dilaga : al primo minuto della ripresa si sblocca Josip Ilicic che trasforma dal dischetto;il 3-0 viene realizzato da Bernardeschi che trova la doppietta con un gran tiro da posizione defilata che s’insacca sotto l’incrocio. Doppietta che arriva anche per Ilicic al minuto 67’; lo sloveno stoppa il pallone dal limite dell’area,prende la mira e la piazza all’incrocio dove Skorupski non può proprio arrivare. Fiorentina conferma così il suo gran periodo di forma mentre l’Empoli torna sulla terra dopo la larga vittoria della giornata precedente.

Continua a vincere anche il Torino di Mihajlovic che vince fuori casa contro il Crotone;partita molto equilibrata con occasioni per entrambe le squadre. Poi però ci pensa “il Gallo” Belotti che regala i 3 punti ai granata con una doppietta a 10’ dalla fine. Il Crotone rimane quindi inchiodato sul fondo della classifica mentre il Torino raggiunge la settima posizione.

Infine torna alla vittoria dopo 7 giornate il Bologna di Roberto Donadoni che sconfigge in rimonta il Palermo; gli ospiti passano in vantaggio con il solito Nestorovski che, sfruttando l’ingenuità di Gastaldello,ruba il pallone all’interno dell’area rossoblù e trafigge Da Costa. Il Bologna però reagisce trovando il pareggio con Mattia Destro che realizza sfruttando un cross con il contagiri di Federico Viviani; il Palermo dopo la parità smette di giocare e subisce i gol di Blerim Dzemaili e di Federico Viviani che mette in cassaforte il risultato con una splendida punizione.

La giornata di campionato si chiuderà questa sera con il Derby della Madonnina Milan-Inter alle 20:45.

LaPresse/Alfredo Falcone
LaPresse/Alfredo Falcone
LaPresse/Alfredo Falcone
LaPresse/Mauro Locatelli