San Procopio, il sindaco Lamberti-Castronuovo rinuncia all’indennità devolvendo la somma per attivare lo scuolabus

Il Sindaco di San Procopio (RC) rinuncia all’indennità di carica per far funzionare lo scuolabus del Paese

scuolabus

Il Sindaco di San Procopio (RC) Dr. Eduardo Lamberti-Castronuovo, con delibera di Giunta che sarà ratificata in Consiglio, ha rinunciato all’indennità di carica nonché a tutti i rimborsi spese, devolvendo le somme a favore del servizio di scuolabus degli studenti, che essendo state chiuse le scuole di San Procopio, frequentano gli Istituti di Sinopoli e Sant’Eufemia d’Aspromonte. Grazie ad un accordo sinergico con il Sindaco di Sant’Eufemia che ha messo a disposizione uno dei suoi autisti, il servizio fermo da anni è stato riattivato.

Lo scuolabus, nuovo di zecca ma fermo da due anni, idoneo anche per i bambini della scuola materna condurrà i bambini da San Procopio a Sinopoli e Sant’Eufemia con una piccola contribuzione anche da parte delle famiglie, come vuole la Legge, che hanno salutato con grande soddisfazione quello che un servizio essenziale per le famiglie e la scuola. Piace a questo Comune ricordare, soprattutto per le notizie non sempre positive che partono da questo estremo lembo d’Italia, che il Sindaco, che è anche giornalista pubblicista e docente di etica all’Università, non è nuovo a queste donazioni in quanto già da Assessore Provinciale aveva devoluto la sua indennità alla ricostruzione dell’asilo del Paese. Asilo che nei prossimi giorni sarà ristrutturato ed inserito in una costruzione multifunzioni con biblioteca, ufficio postale attiguo, piccolo teatro e luogo di aggregazione civile.

Il Sindaco, in una riunione odierna ha ringraziato il collega di Sant’Eufemia nonché tutti coloro i quali hanno contribuito alla riuscita dell’operazione.