Rime d’Autunno: successo per la kermesse artistica andata in scena a Condofuri

image-14-11-16-01-18Rime d’Autunno, è stato questo il titolo ed il leit motiv della manifestazione artistica svoltasi qualche giorno addietro presso i locali del centro giovanile Rempicci di Condofuri marina. l’appuntamento promosso ed organizzato dalla poetessa Teresa Romeo ha inteso dare ampio spazio all’arte in ogni sua forma proprio come ha confermato l’organizzatrice. “Attraverso l’appuntamento dell’altra sera – spiega Teresa Romeo – abbiamo inteso offrire un’occasione ai tantissimi amanti dell’arte che abbiamo cercato di rappresentare in forme diverse, grazie alla partecipazione di molti artisti e diverse associazioni. Ad esempio l’Associazione Culturale L ‘Arca di Pino Caridi ha garantito una mostra di pittura dal titolo “Le forme del tempo”. Non e’ mancato l’artigianato con le creazioni di Pina Palermiti anche se – prosegue la Romeo – a farla da padrona è stata la poesia, con tre diversi momenti dedicati rispettivamente all’italiano, al vernacolo ed al calabro-greco”. Tanti i poeti ad esibirsi per l’occasione, tra cui Francesca Tavani, Franco Zumbo, Claudia Pugliese, Nuccio Pugliese, Silvia pizzi, Domenico Nucera e Salvino Nucera per il grecanico, Giovanni Foti, Lilly Arcudi, Paolo Marciano’, Teresa Romeo e Francesco Epifanio, il quale oltre a recitare i propri versi nel vernacolo di Oppido, ha recitato a memoria, i versi della Divina Commedia in vernacolo, segnatamente quelli di don Giuseppe Blasi di Bellantone di Laureana di Borrello (1881-1954) tratti dal quinto canto dell’inferno. Le poesie sono state intervallate dalla voce di Tosca Pizzi, accompagnata dalla musica Di Vincenzo Casile e Alessandro Santacaterina, quest’ultimo ha proposto un brano da lui composto dal titolo La danza dell’Eremita, suonato con una chitarra battente assieme ad oggetti di uso quotidiano uniti mediante l’uso di una loop station. L’evento presentato dalla voce di Bruna Roda’ ha riproposto il tema della poesia e dell’arte più in generale nell’area grecanica, un angolo di Calabria da sempre espressione di intense forme culturali.