Regione Calabria, Tallini: “il piano affitti zero è una bufala”

regione calabria“Il Piano Fitti zero annunciato dalla giunta regionale come una trovata ingegnosa e’ l’ennesima bufala messa in circolazione, nell’illusione, di recuperare in Calabria un po’ di credibilita’”. E’ quanto afferma in una nota Mimmo Tallini, consigliere regionale di Forza Italia. “Dispiace constatare che il virus della bugia, prerogativa quasi esclusiva del presidente Oliverio, stia contagiando oggi anche i cosiddetti ‘professori’ chiamati al capezzale della Calabria e che stanno inanellando una serie incredibile di gaffe e di errori, tanto da poterli definire ‘dilettanti allo sbaraglio’. Da questo virus non si salva nemmeno Viscomi - spiega Tallini – che addirittura sostiene che la Cittadella regionale era completata e non utilizzata dal lontano 2012. Basterebbe questa sua clamorosa gaffe e non conoscenza dei fatti a metterlo sul podio assieme alla sua collega Roccisano. Qualcuno dovrebbe spiegare a Viscomi che la Cittadella regionale era un ammasso di ferri nel 2010, anno dell’elezione del governo di centrodestra. Per impedire che rimanesse l’ennesima opera incompiuta c’e’ stato bisogno di un impegno straordinario del presidente Scopelliti, degli assessori regionali Tallini, Aiello, del presidente della Provincia Wanda Ferro, dei sindaci Traversa e Abramo per riaprire il cantiere, trovare i soldi, individuare risorse aggiuntive, chiudere ogni contenzioso con l’impresa aggiudicataria dei lavori, procedere a tappe forzate ed a stati di avanzamento verso la conclusione dei lavori. I lavori si sono conclusi solo alla fine del 2014, anno sciagurato che tutti ricorderanno per l’elezione del presidente Oliverio. Quest’ultimo si e’ limitato ad approfittare di questa fortunata coincidenza, trasferendo nella Cittadella gli uffici e cercando di prendersi meriti che non gli appartengono in nessun modo”. “L’altra grande bugia di Viscomi riguarda proprio il Piano Fitti zero- prosegue il consigliere regionale -. L’attuale giunta non ha disdetto un bel nulla perche’ siamo stati noi, giunta di centrodestra, a fissare con i proprietari la clausola che i contratti sarebbero stati rescissi automaticamente con la disponibilita’ della cittadella regionale e consentendo conseguentemente un risparmio di circa 5 milioni di euro l’anno. Qui non si ravvisa soltanto propaganda a buon mercato, ma anche la sindrome del primo della classe. Oggi che la Regione, pur avendo una consistenza materiale e non solo istituzionale, delude profondamente i calabresi come mai era accaduto, viene da dire, senza voler disconoscere i tanti errori compiuti nei decenni scorsi, che gli amministratori del passato, a fronte di quelli attuali e visti i fallimenti clamorosi ravvisabili a occhio nudo in ogni settore, erano dei giganti. E mai - conclude - sarebbero incorsi nell’atteggiamento mentale di chi invece di occuparsi dei problemi gareggia coi mulini a vento. Piu’ che Piano ‘Fitti zero’, la Giunta Oliverio e’ a credibilita’ zero”.