Regione Calabria: dal mese di gennaio sarà attiva la banca delle ore per il personale regionale

regione-calabriaIl Vicepresidente della Giunta regionale Antonio Viscomi – informa una nota dell’Ufficio stampa – ha informato i dipendenti regionali del provvedimento che da gennaio prossimo avvia “l’istituto della banca delle ore”. “Gli impegni contrattuali – ha detto Viscomi – si rispettano, perciò nei prossimi giorni  sarà diramata una circolare del Dipartimento Organizzazione e Risorse Umane, già redatta dagli uffici competenti, che detta le regole operative per l’attivazione, a partire dal mese di gennaio 2017, dell’istituto della “banca delle ore” introdotto dall’ultimo dei contratti collettivi decentrati sottoscritti congiuntamente da tutte le parti sindacali”. La “banca delle ore” è un istituto contrattuale che consiste nell’accantonamento, su di un conto individuale, dei crediti maturati a seguito delle prestazioni di lavoro straordinario, preventivamente e debitamente autorizzate, nel limite massimo fissato dalla contrattazione collettiva. In tal modo, nel corso dell’anno, il dipendente può chiedere che le ore accantonate si traducano in retribuzione oppure in riposo compensativo, da fruire comunque entro e non oltre l’anno successivo a quello di maturazione. “L’istituto della banca ore” consente, in altri termini di “smonetizzare” il lavoro straordinario e permette al lavoratore di cumulare un monte ore di permessi dal quale attingere per fruire, secondo le previsioni contrattuali, di riposi supplementari da utilizzare a sua scelta per attività personali o familiari. L’utilizzo di questo strumento è rimesso alla libera scelta del lavoratore. “L’introduzione della banca delle ore costituisce – ha detto ancora Viscomi – un altro piccolo passo per migliorare le condizioni di lavoro dei dipendenti, nella prospettiva della piena attuazione al programma di governo del Presidente Oliverio che è focalizzato, com’è ben noto, nella riorganizzazione efficace ed efficiente dell’apparato burocratico”.