Reggio Calabria: tavola rotonda per la tutela e la valorizzazione del paesaggio nella legge urbanistica

A Reggio Calabria si svolgerà la tavola rotonda per la tutela e la valorizzazione del paesaggio nella legge urbanistica

urbanistica“Tutela e valorizzazione del paesaggio nella legge urbanistica e nel QTR/P della Calabria “ è il tema di una tavola rotonda, organizzata da Italia Nostra, sezione di Reggio  Calabria,” , che si terrà Venerdì 2 dicembre alle ore 17,30, nei locali della biblioteca “Italo Falcomatà” dell’Istituto “Panella-Vallauri” di Reggio Calabria, in via Cuzzocrea.  Il programma prevede in apertura i saluti di Anna Nucera, Dirigente scolastico Istituto “Panella-Vallauri”. Alla tavola rotonda interverranno: Salvatore Patamia, Direttore Segretariato regionale del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo per la Calabria; Vincenzo Pizzonia, geologo; Gabriella Pultrone, Docente e ricercatore di Urbanistica, Università Mediterranea di Reggio Calabria. Moderatore Angela Martino, Presidente Italia Nostra Reggio Calabria.

L’iniziativa s’inserisce nell’ambito degli incontri “Paesaggi culturali” avviati dall’Associazione reggina dedicando importante spazio ai problemi legati alla gestione del territorio e alla tutela  e valorizzazione del paesaggio .

L’obiettivo è quello di avviare un’approfondita riflessione sulla problematica, avendo il tema assunto importante attualità e rilevanza con l’approvazione, da parte della Regione Calabria, della legge che ha apportato importanti modifiche ed integrazioni alla legge regionale 16 aprile 2002, n. 19 contenente norme per la tutela, governo ed uso del territorio –legge urbanistica della Calabria.

Le modifiche, infatti, intervengono su temi quali la tutela e valorizzazione, il consumo di suolo ed altri importanti aspetti normativi eliminando così i rilievi di incostituzionalità precedentemente sollevati dal Governo che avevano bloccato l’iter della legge.

Inoltre vengono  introdotte modifiche sulle procedure di pianificazione dirette a snellire, accelerare e semplificare ulteriormente i relativi passaggi , anche mediante il supporto fornito dagli stessi uffici regionali agli enti coinvolti nei processi di pianificazione.

Tra le modifiche assumono importante rilievo quelle apportate al fine di rafforzare il principio  di “pianificazione a consumo di suolo zero” che costituisce una delle più significative innovazioni introdotte dalla Legge Regionale n. 40/2015, prevedendo anche  misure di premialità per i comuni che aderiscono  a tale principio di pianificazione.

Italia Nostra, sia a livello locale che nazionale,  ha sempre dedicato particolare attenzione a tali temi con iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni  sulla necessità di attuare un’azione sempre più efficace sul piano sia della tutela che della valorizzazione del paesaggio, nella visione di un governo del territorio che consideri tali “valori” una delle risorse principali della nostra regione.