Reggio Calabria: seconda giornata intensa di presenze al Salone dell’Orientamento [FOTO]

salone-dellorientamento-3Seconda giornata intensa al Salone dell’Orientamento a Palazzo Campanella. Anche oggi, sono stati quasi duemila gli studenti calabresi, che hanno partecipato a seminari e laboratori organizzati dai vari partner dell’iniziativa. Dalle 9 alle 16 un susseguirsi di interventi volti a far conoscere le tante opportunità in tema di formazione universitaria, mondo imprenditoriale e istituzionale.

Un programma intenso arricchito anche da un elemento di novità: un grande flash mob in piazza dove l’Accademia CMR Capoeira Muzenza Reggio Calabria, ha coinvolto e sorpreso tantissimi studenti.  Il tutto per lanciare, all’interno della manifestazione, il Programma Operativo Nazionale “Città Metropolitane” (Pon Metro) di cui l’Europe Direct del Comune di Reggio Calabria supporta le attività di comunicazione.

In mattinata, enti di formazione professionale, organizzazioni datoriali, sindacati ma anche studenti hanno partecipato all’incontro organizzato dalla Regione Calabria per fare il punto sulle politiche attive del lavoro in Calabria.

 “Siamo in una fase di transizione in cui la disciplina in materia di lavoro, di ammortizzatori sociali e di interventi a contrasto della disoccupazione è cambiata. La Regione Calabria è emergenziale sotto questo punto di vista, abbiamo altissimi numeri. Le politiche passive non hanno risolto il problema e quelle attive non hanno avuto una connotazione inclusiva perchè non  si ponevano come fine ultimo l’occupazione”, ha detto l’assessore regionale al Lavoro Federica Roccisano.

“Ora – ha continuato -dobbiamo smaltire le criticità passate, ma anche dare risposta ai giovani, ai Neet, ai disoccupati over 30, dobbiamo smantellare questo trend negativo. La Calabria paradossalmente sta crescendo più di altre regioni del Sud, nonostante lo scarso sistema industriale e produttivo”.

Dei dati di occupazione e disoccupazione in Calabria ha parlato Domenico D’Amico del Dipartimento Giurisprudenza ed Economia Unirc.  “Un trend che si basa sulle rilevazioni Istat 2001- 2015, con criteri più oggettivi dal 2004. E se nel 2001 i disoccupati rappresentavano il 25,7% nel 2015, siamo al 22,9%, un dato che pesa molto di più”.

E a tal proposito,  a sopperire a questi dati oggettivi sono arrivate una serie di misure che hanno avuto un forte impatto sul territorio.  “In passato, non è stato tutelato quel diritto dovere del disoccupato ad essere reintegrato nel mondo del lavoro, l’Italia rispetto all’Europa è indietro di almeno un decennio. Con il Jobs act è stato ridisegnato il meccanismo di domanda e offerta nel mercato. Attraverso l’Anpal sono state attuate nuove misure per far ripartire il settore”, ha spiegato Flaviana Tuzzo, presidente Ordine dei Consulenti del lavoro provincia Rc.

Di strategie per un lavoro sostenibile ha parlato Fortunato Varone, direttore generale Dipartimento Sviluppo economico, lavoro Regione Calabria. “ Da parte dell’amministrazione regionale c’è tutta la volontà di rifinanziare programmi dalle fortissime potenzialità che rappresentano un ottimo trampolino di lancio”.

In chiusura Maurizio Del Conte, presidente Anpal. “ Tra le sfide del futuro c’è sicuramente quella di coniugare il sostegno al reddito all’attivazione del lavoratore, nel senso che il primo non può più essere un ponte verso la pensione, ma verso una nuova occupazione”.

Secondo Del Conte: “Questa è la nuova filosofia della riforma ed è soprattutto la direzione in cui verranno investite le risorse finanziarie. Come Anpal già questa settimana, libereremo 700 milioni di euro per sostenere l’occupazione dei giovani e del Sud dove si è pagato il prezzo più alto della crisi”.

Tanti gli appuntamenti anche per l’ultima giornata, in cui si parlerà di occupazione femminile e ancora di creazione d’imprese.

Mentre chiude i battenti il Professional Day, l’evento correlato al Salone organizzato in collaborazione con l’Azienda Speciale Informa della Camera di Commercio di Reggio Calabria. “Tra le tante aziende che hanno aderito anche la Società Obiettivo Tropici che collabora da anni, con il Servizio Eures della Regione Calabria presente al Salone con uno stand in cui vengono fornite informazioni sulle opportunità lavorative in Europa anche attraverso il Progetto Your First Eures Job, del quale Eures Calabria è partner”, ha detto Angela Bandiera, consigliere Eures.

“Un grande successo e tantissimi gli imprenditori che hanno fatto sostenere a laureati e giovani disoccupati colloqui di lavoro. In molti, ci hanno ringraziato e chiesto di ripetere il prossimo anno. Un dato concreto è poi quello che alcuni hanno individuato le figure richieste, insomma una bella risposta in ambito occupazionale”, ha chiosato Marina Crea, responsabile area orientamento dell’Azienda speciale Informa.