Reggio Calabria, sabato a Palazzo Campanella il convegno “Bulli e Cyberbulli: chi sono, come difendersi”

palazzo campanella“B U L L I E C Y B E R – B U L L I: C H I S O N O, C O M E D I F E N D E R S I”, di questo si parlerà al convegno che si terrà sabato 19 novembre alle ore 9.15 nell’auditorium “Calipari” di Palazzo Campanella. Promosso dal Rotary Club Reggio Cal. Sud “Parallelo 38” in collaborazione con l’Avvocato Gianfranco Idotta, l’incontro-dibattito vuole essere un focus multidisciplinare su un fenomeno tanto attuale quanto preoccupante che vede l’accrescersi di episodi di violenza fisica, di atti persecutori e di sopraffazione psicologica perpetrati nei confronti dei soggetti più fragili e in difficoltà, spesso anche attraverso i nuovi canali della comunicazione sul web. L’evento formativo in corso di accreditamento presso l’Ordine degli Avvocati di Reggio Calabria per il riconoscimento di n. 2 crediti formativi e che vedrà la partecipazione di professori e studenti, è aperto ad avvocati, giornalisti, operatori del settore socio-psico-assistenziale, professionisti e a quanti ne abbiano interesse. Dopo l’apertura dei lavori a cura di Gianfranco Idotta (Avvocato specializzato nel ramo del diritto di famiglia che ha collaborato alla stesura del libro: “La prepotenza invisibile, bulli e cyberbulli: chi sono, come difendersi”), seguiranno gli interventi dei rappresentanti istituzionali: Nicola Irto, Presidente del Consiglio Regionale della Calabria; Giuseppe Falcomatà, Sindaco di Reggio Calabria e Eduardo Lamberti  Castronuovo, Assessore alle Politiche e Pianificazione culturali, con delega alla legalità della Provincia di Reggio Calabria.

Porteranno il loro saluto il cavaliere Antonio Enrico Squillace, Presidente del Rotary Club R.C. Sud “Parallelo 38”, Luciano Lucania, Governatore eletto Rotary International Distretto 2100 – 2017/2018, Alberto Panuccio, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Reggio Calabria e Carlo Parisi, Segretario generale aggiunto della Federazione Nazionale Stampa Italiana e Segretario regionale Sindacato Giornalisti Calabria. Seguiranno gli interventi di Carlo Arnese (giornalista freelance e docente presso l’Istituto comprensivo “Moscato” di Reggio Calabria); Lorenzo Puglisi (Presidente dell’Associazione Family Legal, avvocato iscritto all’Ordine degli Avvocati di Milano e autore del libro “La prepotenza invisibile, bulli e cyberbulli: chi sono, come difendersi”).
Per fronteggiare e combattere l’odioso fenomeno del bullismo serve una stretta collaborazione fra tutte le autorità preposte in sinergia con le agenzie educative – a partire dalla famiglia, la scuola e l’associazionismo – anche per promuovere percorsi costruttivi di crescita e condivisione che pongano sempre al centro il rispetto della persona. Per questo sarà importante ascoltare quanti rappresentano un osservatorio privilegiato sulle emergenti e più pericolose forme di prevaricazione e sopruso che possono talvolta provocare nelle vittime conseguenze psicologiche tali da spingerle fino all’autolesionismo, se non al suicidio, come attestano i recenti fatti di cronaca. Sul tema interverranno Genevieve Di Natale e Anna Curcurato, rispettivamente Commissario Capo e Assistente Capo della Polizia Postale di Reggio Calabria. Non mancherà il punto di vista dello psicologo che sarà offerto da Alessandra Presti (Psicologa e Psicoterapeuta iscritta all’Ordine degli Psicologi della Lombardia).
Un significativo contributo al dibattito – anche alla luce del prestigioso ruolo già rivestito e dell’esperienza conseguita sul campo – verrà dal Cav. Luciano Garofano, Ex Comandante del RIS di Parma, Generale dei Carabinieri in ausiliaria, docente  universitario e autore del libro “La prepotenza invisibile, bulli e cyberbulli: chi sono, come difendersi”. In virtù della funzione che lo sport svolge quale esperienza formativa e di crescita e per la promozione dei più alti valori di lealtà, onestà e correttezza, è previsto anche il contributo di un’atleta reggina: Anna Barbaro (Medaglia d’oro ai campionati italiani paralimpici 2015 e 2016 nuoto in acque libere Finp, campionessa italiana 2016 circuito Isp di paratriathlon e Fispes 2016 nei 400m/1500m; Atleta Asd polisportiva team 14). Il profilo dell’approccio sanitario sarà affrontato da Maria Squillace (Responsabile sanitario Centro abusi sessuali presso l’Asp 5 di Reggio Calabria – Progettualità Rotary). Le conclusioni sono affidate a Paolo Albino, Prefetto del Rotary Club R.C. Sud “Parallelo 38”.

0001