Reggio Calabria, ritorna l’appuntamento con “Legalità, mi piace” targato Confcommercio

logo-confcommercioRitorna l’appuntamento con “Legalità, mi piace” targato Confcommercio. Martedì 22 novembre a Piazza Italia si svolgerà a partire dalle ore 10:00 la quarta giornata nazionale di mobilitazione che sarà incentrata sui fenomeni criminali che riducono la competitività del nostro sistema produttivo, alterano le regole del mercato e danneggiano le imprese del terziario. Anche l’edizione 2016 coinvolgerà il sistema confederale su tutto il territorio nazionale e prevede l’approfondimento di tre aree tematiche legate alla legalità: contraffazione e abusivismo, beni confiscati, racket e usura. E proprio sull’abusivismo commerciale e la contraffazione sarà incentrata la giornata reggina protagonista con i gazebo della legalità. Gazebo in cui sarà esposta la merce contraffatta sequestrata dalle Fiamme Gialle: scarpe, borse, accessori, vestiti delle migliori marche…rigorosamente falsi. Sarà l’occasione per capire come riconoscere un capo contraffatto e ribadire – dati alla mano – l’entità e le conseguenze sull’economia reale di questi fenomeni che, di fatto, rappresentano una vera e propria concorrenza sleale che continua ad alimentare l’economia sommersa oltre ai danni alla salute e alla sicurezza del cittadino. La contraffazione è una cosa seria. Bisogna imparare a combatterla. In questo contesto, la Confcommercio provinciale scenderà in piazza assieme alla Guardia di Finanza e Polizia Municipale per denunciare e far conoscere ai giovani studenti e imprenditori reggini le forme di illegalità diffuse nel sistema produttivo a testimonianza del fatto che, in una fase in cui la crisi non accenna ad allentare la morsa sulla nostra economia e continua a colpire indistintamente tutti i territori e tutti i settori produttivi, le imprese dei nostri settori di rappresentanza, già messe a dura prova dal crollo dei consumi, da una pressione fiscale insostenibile e da una carenza cronica di liquidità, risultano ulteriormente indebolite anche per effetto dei fenomeni legati alla criminalità, alla contraffazione e all’abusivismo. Nell’occasione i rappresentanti dell’Associazione datoriale reggina distribuiranno del materiale informativo e di supporto all’iniziativa per ribadire i danni che l’illegalità e i fenomeni criminali arrecano alle imprese.