Reggio Calabria, maestre arrestate. Falcomatà: “ignobile quanto accaduto nell’asilo di Gallico, ci costituiremo parte civile”

Le parole del sindaco di Reggio Calabria riguardo l’arresto delle due maestre che hanno picchiato gli alunni

immagineIncomprensibili, intollerabili, ignobili. Non trovo altre parole per descrivere gli atti di violenza, fisica e psicologica, perpetrati ai danni dei bambini dell’asilo di Gallico da parte delle due maestre arrestate oggi nell’ambito dell’indagine condotte dalla Procura di Reggio Calabria. Ci costituiremo parte civile nel processo contro chi ha usato violenza contro i nostri bambini, atti di questo genere meritano davvero tolleranza zero“. Lo dichiara il Sindaco Giuseppe Falcomatà commentando gli esiti dell’operazione che ha portato all’arresto di due insegnanti di un asilo della periferia nord di Reggio Calabria.

Rabbrividisco di fronte alle immagini catturate dalle telecamere della Guardia di Finanza – ha aggiunto il primo Cittadino di Reggio Calabria – non comprendo davvero come delle insegnanti, che dovrebbero rivestire un ruolo fondamentale nel percorso educativo dei nostri bambini, possano assumere atteggiamenti violenti nei confronti di queste creature indifese. Non ci sono giustificazioni – ha concluso Falcomatà – chi picchia un bambino merita di marcire in galera”.