Reggio Calabria, l’Ambasciatore Ungherese in Italia Pèter Paczolay in visita di cortesia a Palazzo San Giorgio

foto-ambasciatore-ungherese-a-palazzo-san-giorgio-1Il Presidente del Consiglio Comunale, Demetrio Delfino, unitamente al Capo Gruppo del Partito Democratico, Antonio Castorina e al Capo Gruppo di Forza Italia, Antonino Pizzimenti, ha ricevuto a Palazzo San Giorgio, in una visita di cortesia, l’Ambasciatore Ungherese in Italia, Pèter Paczolay a Reggio Calabria per partecipare ad una conferenza dal titolo: “La rivoluzione Ungherese tra aspetti storici e filatelici” organizzata dal Circolo culturale “L’Agorà”. Nel corso del cordiale incontro, l’Ambasciatore Paczolay, accompagnato da Giovanni Aiello, Presidente del Circolo culturale “L’Agorà”, ha dichiarato di essere particolarmente contento di trovarsi a Reggio Calabria, città che visita per la seconda volta, e ha espresso giudizi lusinghieri sul suo lungomare e sul paesaggio meraviglioso che si può ammirare attraverso lo sponde dello Stretto di Messina. Nell’occasione, il Presidente dell’Associazione culturale “L’Agorà” ha consegnato al Presidente Delfino una richiesta formale per intitolare una via cittadina ai “Martiri Ungheresi del 1956”. Il Presidente Delfino e entrambi i Capi Gruppo consiliari hanno espresso il loro impegno di trasmettere la richiesta al Presidente della Commissione Toponomastica. Particolarmente soddisfatti dell’incontro anche il Presidente del Consiglio Comunale, Demetrio Delfino e i Capi gruppo Antonio Castorina e Antonino Pizzimenti i quali hanno sugellato l’incontro donando all’Ambasciatore una targa ricordo sulla città, un libro sulla Madonna della Consolazione, Patrona della città, unitamente a delle immagini che ritraggono i siti più suggestivi della città di Reggio Calabria. Il Presidente Delfino, nel ringraziare l’Ambasciatore Paczolay per la visita, ha espresso il desiderio, a nome dell’Amministrazione Comunale, di intrattenere e sviluppare rapporti di natura culturale tra i due paesi che potranno essere di incentivo per sviluppare ulteriori e più fecondi rapporti di natura commerciale e turistica.