Reggio Calabria: il Forum Territoriale del Terzo Settore chiede la costruzione dell’Ufficio di Piano

Il Forum Territoriale del Terzo Settore di Reggio Calabria chiede che si dia seguito agli incontri con l’Assessore al Welfare e che si proceda con la costituzione dell’Ufficio di Piano

terzo-settoreIl Forum Territoriale del Terzo Settore di Reggio Calabria fa proprio l’appello che il Forum Nazionale ha lanciato il 26 ottobre scorso a Roma in un incontro con Governo, Sindacati ed Istituzioni Locali, e la partecipazione del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il Forum ha lanciato il suo Appello per intervenire sul tema della lotta alle disuguaglianze e chiedere un piano industriale e stabile di welfare nazionale. In sintonia con quanto avvenuto a Roma, e con quanto deciso nell’ultimo Comitato di Coordinamento Cittadino, anche a Reggio Calabria il Forum del Terzo Settore Territoriale chiede con forza che si dia seguito agli incontri avuti nel corso degli ultimi mesi con l’Assessore al Welfare e si proceda celermente alla costituzione dell’Ufficio di Piano, elemento imprescindibile per una reale programmazione integrata anche a livello locale. Ciò è reso ancora più urgente dalla recente approvazione della “riforma del Welfare” da parte della Giunta Regionale. Al trasferimento delle deleghe sui servizi sociali da parte della Regione si aggiungono le azioni del PON Inclusione, il SIA, le misure di contrasto alla povertà educativa, tutti elementi che indicano quanto urgente sia procedere in tal senso. Continueremo ad insistere su questo punto e ci aspettiamo, nei prossimi giorni, fatti che diano sostanza a quanto discusso fino ad ora.

L’appello del Forum chiede un piano che ci collochi allo stesso livello dei nostri colleghi dell’Europa a 15 e non agli ultimi posti, come accade sinora.

Gli obiettivi principali si sintetizzano in una decisa lotta alle diseguaglianze e un piano industriale che faccia uscire il welfare da uno stato di perenne emergenza. Si tratta, quindi di creare una rete integrata di servizi e azioni stabile e uniforme nella nostra città e veda, una rete di servizi e politiche fatta di interventi e prestazioni per infanzia-adolescenza-giovani, disabilità e non autosufficienza, politiche sociali e familiari, integrazione tra sociale e sanità, immigrazione e asilo, lotta alla povertà.

Il ruolo del Terzo Settore dovrà sempre di più essere di protagonista nella azioni di difesa dei diritti e promozione di servizi innovativi, non un semplice fornitore, spesso pagato male e in ritardo, ma partner protagonista, impegnato a promuovere una reale partecipazione delle persone e delle comunità alla valutazione, programmazione, progettazione e realizzazione del welfare.

Restiamo fiduciosi nella volontà dell’amministrazione comunale di volere procedere in tal senso ma ormai non si può più aspettare.

Reggio Calabria, 18/11/2016

Pasquale Neri

Portavoce Forum Terzo Settore Territoriale

Reggio Calabria