Reggio Calabria: il canile comunale “la Casa di Laika” lancia il primo sito della struttura

immagineInaugurato il primo sito del Canile comunale di Reggio Calabria: uno strumento nuovo che insieme alla costituzione dell’UDA (Ufficio per i Diritti degli Animali) rappresenta un grosso passo avanti per tutti gli animali della nostra città ed i cittadini che hanno a cuore la loro condizione. Il nuovo sito, grazie ad un interfaccia semplice ed intuitiva, un’organizzazione delle informazioni e delle immagini che rispetta le norme più importanti sull’accessibilità e navigabilità,  è articolato in diverse sezioni e comodi menù, con contenuti ricchi di informazioni per coloro che vogliono conoscere ed approfondire le caratteristiche della struttura comunale ed i servizi annessi. Oltre alla sezione dedicata alle Notizie, con la quale si provvederà all’aggiornamento in tempo reale sulle novità, altre sezioni di informazione generale, quali le modalità di adozione, gli orari di acceso al pubblico  e soprattutto le caratteristiche e la storia di tutti gli  animali ospiti della struttura, daranno maggiore fruibilità a tutti i nuovi servizi pensati per tutti i cittadini. Un sito  “responsive”, cioè adattabile alla risoluzione dello schermo dell’utente che può visionarlo da un qualunque dispositivo.

Per qualsiasi informazione potrà essere utilizzato il modulo della sezione CONTATTI o il tradizionale invio di un messaggio di posta elettronica a info@lacasadilaika.it

Ad  accogliere le domande dei cittadini e, insieme a loro, a trovare una  soluzione  ai problemi relativi alla detenzione di animali di compagnia ed ai cani rinvenuti sul territorio, ci sarà l’UDA, l’ Ufficio per i Diritti degli Animali. Un nuovo organismo che,  istituito presso la Casa di Laika con il Patrocinio del Comune di Reggio Calabria, attraverso uno sportello aperto al pubblico, avrà  il compito di tutelare i nostri concittadini animali con i relativi proprietari e di sensibilizzare a comportamenti ed azioni di civiltà nei confronti di tutti gli animali che ancora vagano indifesi sul nostro territorio!