Reggio Calabria, i consiglieri comunali del Pd : “la metropolitana sarà motore di economia e sviluppo per la città”

palazzo san giorgioIl gruppo consiliare del Partito Democratico a Palazzo San Giorgio, esprime grande soddisfazione per il finanziamento di 100 milioni di euro, da parte della Regione Calabria, per il progetto relativo alla realizzazione della metropolitana di superficie a Reggio Calabria attraverso la programmazione dei fondi Pac 2014/2020. “La città di Reggio Calabria – spiegano i Consiglieri di maggioranza a Palazzo San Giorgio, Antonino Castorina, Demetrio Delfino, Nancy Iachino, Paola Serranò, Giovanni Minniti, Rocco Albanese ed Enzo Marra – era dal 2009 che attendeva la realizzazione della metropolitana in quanto era stata approvata e finanziata originariamente dalla giunta regionale di Centro-Sinistra, mentre le precedenti Amministrazioni Comunali hanno invece preferito portare avanti progetti e interventi di altra natura senza effettuare una programmazione strategica sulla mobilità urbana. Anzi, le scelte amministrative di delle Giunte Municipali precedenti hanno avuto, come diretta conseguenza, il de-finanziamento di gran parte dello stanziamento che nel 2009 aveva previsto la Giunta Regionale di Centro-sinistra. Infatti, il progetto originario, denominato SMS (Sistema di Mobilità Sostenibile) era nato da uno studio del DIMET dell’Università Mediterranea e la sua evoluzione in MMS (Metropolitan Mobility Sistem) è frutto del meritorio impegno da parte dell’Amministrazione Falcomatà che ha recuperato il progetto originario del 2009. Il Sindaco Falcomatà, attraverso un lavoro sinergico con il Presidente della Giunta Regionale, Mario Oliverio ha recuperato anni di ritardo e adesso la città potrà avere un moderno e innovativo sistema di trasporto urbano che collegherà il centro storico alle periferie cittadine, mettendo in rete tutti i servizi chiave del territorio metropolitano con i principali nodi di trasporto attraverso un sistema intermodale e interconnesso. La realizzazione della Metropolitana rappresenta, senza dubbio, la soluzione alle molte criticità conseguenti alla orografia del territorio cittadino che ha pregiudicato la realizzazione di un trasporto pubblico efficiente. Il nuovo progetto, non solo cambierà l’immagine della città portandola ad essere a passo con i tempi, ma garantirà, soprattutto alle fasce deboli e ai cittadini svantaggiati, spostamenti più agevoli, oltre a garantire l’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione della congestione del traffico, degli incidenti stradali e la rigenerazione del tessuto urbano a vantaggio degli esercizi commerciali che insistono nel territorio reggino. I progetti complementari alla MMS come il parcheggio di scambio, le bretelle del S. Agata, l’acquisto di 15 bus ecosostenibili e il Ponte Calopinace, che valgono circa 32 milioni di euro, sono stati completati e mandati a gara entro i tempi dettati dal CIPE, scongiurando il pericolo di un definanziamento che altrimenti sarebbe sopraggiunto a giugno 2016. L’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Falcomatà, si è connotata per la sua politica del fare e dell’agire, e la realizzazione della Metropolitana, sarà una delle opere che cambierà non solo il volto alla città, ma si trasformerà sicuramente in un autentico volano per la sua ripresa complessiva”, concludono i Consiglieri di maggioranza.