Reggio Calabria, Dieni: “città allo sbando, Falcomatà inadeguato”

LaPresse / Roberto Monaldo

LaPresse / Roberto Monaldo

“Il sindaco Falcomatà, in soli due anni, è riuscito a complicare una situazione già drammatica di suo”. È quanto sostiene la deputata del M5S Federica Dieni. Che aggiunge: “è di queste ore la notizia relativa al rimpasto della giunta comunale di Reggio Calabria, accompagnato dagli inevitabili malumori di assessori che, da un lato, non hanno lasciato alcuna traccia del loro operato e, dall’altro, hanno pagato l’assenza di una leadership all’altezza della situazione”. “Falcomatà – continua Dieni – ha ereditato una città ridotta in macerie dalle scorribande politiche di Scopelliti, Raffa e di Arena. Era certo difficile far peggio di questi predecessori, ma il sindaco “metropolitano” ha dimostrato di non essere in grado di operare quella “svolta” da lui stesso annunciata in campagna elettorale”. “Il risultato – conclude la parlamentare – è che oggi Reggio è una città allo sbando, senza futuro né prospettive di crescita, anche e soprattutto a causa di un sindaco e di una giunta inadatti al ruolo”.