Reggio Calabria, Caracciolo sul licenziamento dell’Agente di Polizia Municipale: “la politica sempre più lontana”

protesta-vigili-urbani-6“Gravissime le affermazioni congiunte degli Assessori Muraca e Anghelone che si estraniano totalmente dalla vicenda del licenziamento di un agente della polizia municipale. Un agente della nostra Città. Se vero è che la politica non deve entrare nel merito della procedura disciplinare, che potrà eventualmente seguire diversi percorsi giuridici, è altrettanto vero che appaiono disdicevoli le dichiarazioni rese a caldo da parte dei componenti della Giunta Comunale. Come è possibile che nessuno sapesse nulla? È davvero credibile che non fosse stato informato il Sindaco? Davvero così tanto impegnata è tutta la Giunta, forse in occasione del tour cittadino per il referendum Costituzionale, che nessuno avesse reso noto l’imminente licenziamento di un agente? Possibile che non si sapesse di un provvedimento così importante, che incide inevitabilmente nella vita di un lavoratore? Le dichiarazioni non sono credibili perché come è noto, infatti, i maggiori attori della vicenda sono strettamente collegati alla Politica di Palazzo San Giorgio”, è quanto scrive in una nota il consigliere comunale di Forza Italia, Mary Caracciolo.Il Dirigente al settore – prosegue- è stato trasferito alla Polizia Municipale qualche mese fa nell’ambito della rotazione dei Dirigenti, così come voluta dal Sindaco. La Segretaria Comunale, componente della Commissione disciplinare, è stata scelta e fortemente voluta dall’attuale compagine governativa. La risposta è un’altra. Questa vicenda è solo l’ennesima testimonianza di un evidente scollamento tra l’apparato amministrativo e quello politico, che, incapace di incidere in modo serio sui settori di propria competenza, sta solo provocando gravi danni alla Città di Reggio Calabria“, conclude.