Reggio Calabria, Ambrose Akinmusire si esibirà il 12 novembre col suo quartetto al Teatro “F. Cilea”

aki2Per l’ottava edizione di Reggio in Jazz, ormai dietro l’angolo (11/13 novembre p.v.), la seconda serata, quella in programma per sabato 12 novembre, vedrà in scena un compositore apprezzato, sessionman richiestissimo, trombettista virtuoso come pochi sull’intera scena musicale planetaria. …Lui è Ambrose Akinmusire, fantastico cultore degli ottoni e profondo studioso degli stilemi jazz.

Californiano di Oakland, ad appena 34 anni per i critici musicali e i colleghi trombettisti Akinmusire è già un mito: già il suo Prelude: To Cora, nel 2007, riscosse notevoli consensi. Ma la sua produzione originale fu definitivamente consacrata nel 2011, grazie al ragguardevole mix di sensibilità e di “corde” toccate nel suo secondo lavoro, When The Heart Emerges Glistening, pubblicato per la prestigiosa casa discografica Blue Note: solo due cover su 12 tracce, per il resto solo brani scritti dallo stesso Ambrose, di una maturità compositiva a tratti sorprendente.

Due anni fa, nel 2014, il suo terzo e fin qui ultimo album: The Imagined Savior Is Far Easier To Paint, «ovvero il jazz come andrebbe concepito e suonato nel 2014», giusto per citare una delle recensioni più illuminanti su questo magnifico lavoro. In quella che una superba sintesi della ricerca post-bop di Akinmusire, sue “gemme” musicali (Vartha, una complessa suite di oltre 16 minuti come Richard) o suggestioni chill-out ai limiti dell’ipnosi (The Beauty Of Dissolving Portraits, che in qualche modo cita anche il sound dell’eclettica islandese Bjork…) s’intersecano con citazioni dall’Ecclesiaste e ostinato di violoncello (Inflatedbyspinning); espliciti richiami a delicate vicende di cronaca come il caso di Cyntoia Brown, omicida a 13 anni condannata all’ergastolo (Ceaseless Inexaustible Child). E ancora, personaggi partoriti dalla fantasia del trombettista-compositore e, di converso, un elenco di tanti giovanissimi assassinati (Rollcall For Those Absent, in cui fra gli altri si richiamano i casi di Oscar Grant, di Oakland come Akinmusire, che nel precedente album gli aveva dedicato My Name Is Oscar, e di Trayvon Martin, 17enne afroamericano per la cui uccisione, in Florida, nel 2012 si scatenarono grandi proteste di piazza).

* * * * * * * * * *Ambrose Akinmusire

Ancor minorenne, Akinmusire aveva già suonato accanto a “mostri” come Joshua Redman e Steve Coleman. L’immersione nella scena jazz newyorchese gli ha regalato la possibilità di specializzarsi con docenti come Gary Grant e soprattutto Terence Blanchard… Negli anni successivi, avrebbe intessuto collaborazioni coi più stratosferici jazzisti contemporanei, dal sassofonista ex-Weather Report Wayne Shorter dal contrabbassista Ron Carter all’ “ambasciatore universale del jazz”, virtuosissimo pianista e celebrato compositore Herbie Hancock…
A fare da contrappunto, la conquista nel 2007 – a 25 anni d’età, cioè – di due dei più prestigiosi riconoscimenti jazzistici dell’intero pianeta: il Thelonious Monk International Jazz Competition (assegnatogli da un’iperqualificata platea di giudici che includeva Quincy Jones, Clark Terry e il trombettista Hugh Masekela) e il Carmine Caruso International Jazz Trumpet Solo Competition.

L’Ambrose Akinmusire Quartet vedrà protagonisti sul palco, accanto al trombettista e bandleader, il pianista Sam Harris, il bassista Harish Raghavan e il batterista Justin Brown.

* * * * * * * * * *

I biglietti relativi al concerto di sabato 12 novembre 2016 dell’Ambrose Akinmusire Quartet (inizio previsto, ore 20,45) sono già disponibili presso la pizzeria Lievito – via Filippini, 27 – Reggio Calabria, in sede di prevendita.
Il costo per l’accesso al Teatro comunale “Francesco Cilea” per assistere alla performance di Ambrose Akinmusire sarà di € 20 per i biglietti di platea e di € 15 per i palchi; è però altresì disponibile al costo di € 40 un abbonamento per poter assistere a tutt’e quattro i live previsti nel corso delle tre serate di programmazione.

Per informazioni sui biglietti:
tel. pizzeria Lievito (0965) 813088 – (347) 3788609

Per informazioni e accrediti-stampa:
Mario Meliadò – Ufficio stampa Reggio in Jazz 2016
- mail reggioinjazz2016@gmail.com
- cell. (392) 9932611