Reggio Calabria, alunni maltrattati: le maestre arrestate respingono le accuse

Hanno respinto le accuse le due maestre occusate di maltrattamenti agli alunni in una scuola di Reggio Calabria

maltrattamenti bambiniLe due maestre accusate di maltrattamenti agli alunni in una scuola dell’infanzia di Reggio Calabria, hanno risposto alle domande dei magistrati ed hanno entrambe respinto le accuse di maltrattamenti ai danni di alcuni alunni. Dinnanzi al gip Adriana Trapani, al procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni e al sostituto pm Teodoro Catananti si sono tenuti stamattina gli interrogatori di garanzia delle due docenti destinatarie nei giorni scorsi della misura cautelare degli arresti domiciliari nell’ambito dell’operazione Stop Abuse, condotta dalla Guardia di Finanza, accusate di avere maltrattato alcuni piccoli alunni, tutti di eta’ minore ai 6 anni, di una scuola pubblica dell’infanzia di Reggio Calabria, dove i finanzieri hanno piazzato le telecamere dopo la denuncia di una madre. Le due docenti, D.G. di 37 anni assistita dall’avvocato Alba Nucera, e R.G. di 61 anni difesa dall’avvocato Ettore Squillaci, hanno respinto le accuse, fornendo la propria versione sugli episodi contestati.