Reggio Calabria: al Castello Aragonese la 5 giorni dell’Hospice, “Le arti per le cure palliative”

14639781_1164496293637210_2202166630296528206_nArriva a Reggio Calabria la prima Mostra fotografica nazionale itinerante “ISTANTANEE SULLO SCORRERE DELLA VITA: IMMAGINI CHE CATTURANO EMOZIONI”, ideata dalla Fondazione “Via delle Stelle” Hospice di Reggio Calabria e dall’Hospice di Duino Aurisina, sostenuta dal Tavolo Tecnico inter-regionale “Sapere Aude! Psicologi in Cure Palliative” dell’Ordine degli Psicologi di Sicilia e Calabria e patrocinata dal Comune di Reggio Calabria.
L’iniziativa è finalizzata a divulgare e sensibilizzare i cittadini sui temi delle Cure Palliative ed ai contenuti della legge 38/10. Da questa all’ultimo D. M. del 2 dicembre 2015, si è sempre meglio definito uno spartiacque tra la buona volontà, il buonismo e la disciplina assistenziale definita secondo standard operativi. Ad oggi, la scarsa omogeneità nella distribuzione delle reti di cure palliative sul territorio nazionale, fa sì che solo parte della popolazione riceva cure adeguate. Molto resta ancora da fare, ed è doveroso impegnarsi per individuare strategie locali informative e di sensibilizzazione alla consapevolezza che tali cure rientrano nell’ambito del diritto alla salute, e a facilitarne l’accesso.

Per questa delicata opera di promozione si è scelta la fotografia, raffinato strumento di comunicazione in cui le immagini sono narrazione e metafora, espressione degli stati d’animo, ponte tra il mondo interiore e quello esteriore di chi si esprime e di chi osserva.

Grazie ad un coinvolgente lavoro di rete tra le realtà di Cure Palliative nazionali, sono stati raccolti numerosi scatti a tema che verranno esposti nelle tre tappe nazionali di Reggio Calabria, Perugia e Trieste.

La nostra città sarà la prima ad esporre gli scatti provenienti da tutta Italia, dall’11 al 15 novembre al castello Aragonese, in una mostra allestita grazie alla professionalità della scuola di fotografia “Il cerchio dell’immagine”.

In ciascuna sede della Mostra verranno selezionate tre fotografie ritenute meritevoli e interessanti tra tutte quelle in concorso, che concorreranno per la premiazione a Trieste e l’asta pubblica di beneficenza a favore del progetto SOS Roxi per la divulgazione delle CP e le CPP in Europa dell’Est.

 

INCONTRO SEMINARIALE PER LE CURE PALLIATIVE

Si terrà l’11 novembre, XVII Giornata di San Martino contro la sofferenza inutile del malato inguaribile. In apertura, una presentazione a mia cura di questa variegata iniziativa fondata sul potere curativo delle arti, un intervento di ritorno sulla missione ed i servizi offerti dall’Hospice “Via delle Stelle”, la condivisione dei progetti assistenziali e di promozione delle CP. Seguono relazioni tecniche su connubio arte/CP e possibili ed auspicabili sinergie tra strutture sanitarie e non per la promozione di una presa in carico globale ed olistica delle persone affette da malattie inguaribili e delle loro famiglie, propria delle CP.

Al Seminario, patrocinato dall’Ordine degli Psicologi della Calabria e della Sicilia, interverranno relatori impegnati da anni nell’ambito: il dr V. Trapani Lombardo, Presidente della Fondazione “Via delle Stelle” Hospice di Reggio Calabria; la d.ssa G. Digangi, Psicologa Psicoterapeuta Hospice Kairos di Siracusa, coordinatrice del Tavolo Tecnico “Sapere Aude! Psicologi in cure Palliative”; il dr I. Penco, Direttore Sanitario Centro di Cure Palliative della Fondazione Sanità e Ricerca di Roma, Consigliere Nazionale e Referente Macro area centro della SICP.
Al termine, verrà offerto un buffet generosamente donato dall’Associazione Pasticceri Artigiani Reggini (APAR) con vini messi a disposizione dalla sez. Calabria dell’Organizzazione Assaggiatori di Vino (ONAV).

LE ARTI PER LE CURE PALLIATIVE

La tappa reggina della Mostra è parte di un ambizioso progetto che punta sulla cultura della solidarietà e sul valore del fare rete finalizzati ad un bene comune. Con il contributo dei Volontari in CP e la libera partecipazione di artisti, associazioni e cittadini, l’iniziativa vanta un programma ricco di eventi per promuovere una riflessione sulla delicata tematica del prendersi cura attraverso il linguaggio delle arti. Al castello e aree limitrofe, si esibiranno assaggiatori di vino, animatori di lettura, artisti di strada, attori, rievocatori storici, educatori, fotografi, musicisti, pasticceri, pittori, studenti.  Presente un servizio di hostess e steward negli spazi mostra, fornito dagli studenti dell’ITSE “R. Piria” di Reggio Calabria nell’ambito dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro.

Numerose le realtà associative calabresi e siciliane che hanno risposto all’appello: Il cerchio magico, Body Percussion band Patuncha, Calabria Buskers, E.M. Barbaro, Fedora. La città e gli scambi, Lelefante, Pagliacci Clandestini, Polvere di fata, Scuola d’Arme Militia Fretensis, Orchestra Filarmonica Giovanile “F. Cilea”, Teatro Proskenion.  Un sentito grazie per aver messo a disposizione la loro professionalità con grande spirito di collaborazione, che estendiamo anche al Kiwanis Club Reggio Calabria per il generoso contributo e ad Il Fiorista per l’addobbo floreale offerto.

Nei cinque giorni verrà allestito un infopoint con i Volontari dei servizi di CP della Fondazione – dell’Ass. di Volontariato “La compagnia delle stelle” e del gruppo “Amici dell’Hospice” – per chi voglia saperne di più in materia di sollievo e CP, con materiale divulgativo sulla Legge 38/10 ed i servizi assistenziali offerti in Hospice e a domicilio dalla Fondazione.