Referendum, lunedì a Messina le ragioni del “No” della Cgil

referendumNell’’ambito delle iniziative promosse in tutta Italia a sostegno del NO al referendum sulle modifiche alla Costituzione del prossimo 4 dicembre, la Cgil di Messina sta promuovendo in tutto il territorio iniziative a sostegno delle ragioni del no. Già dalla metà di ottobre si sono svolti incontri ed assemblee che proseguiranno nei prossimi giorni.  Lunedì 21 novembre alle 16 nella Sala Consiliare della Città Metropolitana di Messina si terrà un incontro con i delegati aziendali, gli studenti, dirigenti sindacali e delegazioni di lavoratori provenienti dalla provincia.  All’’iniziativa promossa dalla Camera del Lavoro di Messina, parteciperanno Vincenzo Calo’ del comitato nazionale Anpi (Associazione Nazionale Partigiani Italia), Michele Pagliaro segretario generale della Cgil Sicilia e Gianna Fracassi, segretaria nazionale Cgil. Introdurrà i lavori il segretario generale della Cgil di Messina Lillo Oceano. “L’obiettivo – fa presente la Cgil Messina – è aprire un fronte di discussione quanto più ampio su modifiche alla Costituzione che non ci convincono e perché si arrivi al voto con il massimo della consapevolezza. Si tratta di un progetto di modifica – si evidenzia –  che di fatto stravolgerà l’impianto della Costituzione, produrrà una centralizzazione dei poteri senza quei vantaggi che si vanno propagandando come lo snellimento, la velocità ed i risparmi. Per questo il nostro è un No convinto, a difesa di libertà e democrazia e di quella Carta costituzionale che li ha garantiti essendo il frutto di convergenze e di condivisioni che nella stesura delle modifiche che vanno a referendum non ci sono state”.