Pallavolo A2, la Golem Palmi va a Trento in cerca di punti

foto-golem-pesaro-1Archiviata la gara casalinga contro Cisterna, che ha consegnato alla Golem Palmi la prima vittoria stagionale, la squadra guidata da Pasqualino Giangrossi e Patrizio Okechukwu si tuffa nuovamente negli impegni di campionato. La prossima tappa per le bianco-fucsia del patron Massimo Salvago sarà l’ostica trasferta in casa della Delta Informatica Trentino. Fin qui la squadra del coach Ivan Iosi ha raccolto 9 punti, di cui solo 3 in casa, attestandosi al settimo posto della classifica generale. Se per la Golem l’ultima partita è un bel ricordo, per la Delta Informatica l’ultimo match è invece un tasto dolente da dimenticare in fretta. La società trentina è infatti reduce dalla pesante sconfitta per 3 – 0 subita dalla corazzata Pesaro. Le trentine avranno nella voglia di rivalsa le giuste motivazioni per affrontare la Golem. La compagine calabrese, al contrario, si appresta ad affrontare la gara con l’obiettivo di proseguire nel percorso avviato, cercando di raggiungere la quarta partita a punti di fila. Oltre che importante per la classifica, la squadra sarà carica anche di altri significati. La Golem, infatti, ritroverà, questa volta da avversarie, il duo che ha fatto le sue fortune nella scorsa stagione, quello composta da Ramona Aricò ed Elisa Moncada. Le due stanno viaggiando ad un ritmo personale impressionante. L’opposto siciliano è attualmente la quarta miglior realizzatrice del campionato con ben 100 punti messi a segno. La Moncada è invece quarta per punti realizzati tra le palleggiatrici, con 14 punti. «Trento è una squadra molto ben costruita, con giocatrici interessanti e dalle grandi qualità atletiche, ma anche e soprattutto nella sua diagonale, che tanto bene ha fatto qui Palmi – ha dichiarato Pasqualino Giangrossi – vengono da una sconfitta importante e saranno sicuramente determinati a far bene». «Fin qui – ha continuato il coach – pur avendo raccolto poco, ci siamo espressi meglio contro le squadre più attrezzate. Contro Cisterna, però, siamo riusciti ad ottenere la nostra prima vittoria stagionale. Adesso dobbiamo riuscire a coniugare il bel gioco con i risultati. Proveremo a mettere in difficoltà il sistema di gioco di Trento». La Golem prova a massimizzare i benefici psicologici derivanti dalla vittoria contro l’Omia Cisterna, la pesante coltre di tensione sembra essersi completamente diradata e l’atmosfera al palazzetto Mimmo Surace è distesa e sorridente. «Abbiamo acquisito maggiore consapevolezza nei nostri mezzi – ha spiegato Giangrossi – Siamo fiduciosi e vogliosi di combattere». Sul campionato: «Abbiamo già affrontato le prime tre della classifica, riuscendo anche a conquistare un buon punto in trasferta. Abbiamo trovato la vittoria e siamo notevolmente migliorati dal punto di vista del sistema di gioco e dell’affiatamento di squadra. Possiamo guardare avanti con grande ottimismo». La Golem ha trovato le sue trascinatrici in Monica Lestini ed Elisa Zanette, tra le migliori realizzatrici della squadra fin qui, oltre che nelle belle prestazioni mostrate dalla centrale Tiziana Veglia. Valeria Caracuta, palleggiatrice della Golem è ottimista: «La gara contro Cisterna ci ha aiutato ad acquisire consapevolezza nei nostri mezzi, vincere era importante sia per la classifica che per il morale. Contro Trento non sarà una gara semplice, sono una squadra forte, però vogliamo provare a fare qualcosa di buono e portare dei punti preziosi a casa. Abbiamo le carte in regola per giocarcela alla pari».