Palermo: azzerati vertici di un’organizzazione mafiosa transnazionale, decine di fermi

In corso dalle prime luci dell’alba una vasta operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Dda di Palermo, che ha disarticolato l’organizzazione mafiosa denominata ‘Black Axe’

polizia-auto-primaDuro colpo della Dda di Palermo a una pericolosa organizzazione mafiosa transnazionale, con base in Nigeria. E’ in corso dalle prime luci dell’alba una vasta operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Dda di Palermo, che ha disarticolato l’organizzazione mafiosa denominata ‘Black Axe‘, “dedita alla commissione di gravi delitti contro la vita, l’incolumità individuale, la libertà personale ed il patrimonio, che era riuscita ad acquisire in modo diretto o indiretto, avvalendosi del vincolo associativo e della condizione di assoggettamento ed omertà che ne deriva, la gestione ed il controllo di redditizie attività economiche, dall’illecita riscossione di crediti allo sfruttamento ed al controllo della prostituzione e del traffico di stupefacenti”. L’operazione di oggi “ha consentito di azzerare i vertici dell’organizzazione criminale e di ricostruirne la fisionomia e la struttura verticistico-piramidale, basata su rigide regole fatte di ”battesimi”, riti di affiliazione dei membri e precisi ruoli all’interno del sodalizio”. Decine i provvedimenti di fermo eseguite dalla Squadra Mobile di Palermo, con la collaborazione degli omologhi Uffici di altre Questure d’Italia. Tra i vari fermati anche il capo della base italiana della consorteria criminale, denominato ‘Head della Zone’, prima carica formale dell’associazione nazionale, vertice supremo del sodalizio, in costante contatto con il vertice nigeriano e con i membri più autorevoli delle altre articolazioni nazionali, europee e mondiali.