“Orientagiovani”, alternanza scuola-lavoro premiata l’eccellenza “fattoria della Piana”

orientagiovani_da-sx_boccia_basileL’importante premio “OrientaGiovani 2016″ è stato assegnato a “Fattoria della Piana” di Rosarno, la cooperativa di allevatori che opera principalmente nel settore dei prodotti lattiero-caseari. L’azienda, associata a Confindustria Reggio Calabria, ha ricevuto a Bolzano alla presenza del presidente nazionale di Confindustria, Vincenzo Boccia, il prestigioso riconoscimento con il quale l’Associazione degli industriali ogni anno premia quelle imprese che si distinguono nella realizzazione di percorsi formativi rivolti ai giovani. Il premio, che quest’anno ha come titolo “Industry 4.C, Connessi, Creativi, Competenti e Competitivi”, oltre all’azienda reggina è andato al gruppo Eni, il colosso industriale del settore energia e al Gruppo Imprese “Studenti in attività” per la formazione in alto apprendistato. “Fattoria della Piana” è stata premiata quale esperienza produttiva che ha saputo dimostrare come anche le Pmi possano sviluppare percorsi di alternanza di assoluta eccellenza, suscitando nei ragazzi la passione per le tradizioni del territorio. In questo contesto, l’azienda ha realizzato un percorso di alternanza strutturato su più annualità prevedendo attività diverse e complementari per ogni anno di corso. I ragazzi sono stati inseriti in azienda a turno per uno o due giorni alla settimana, in un arco di tempo di otto mesi. Il progetto portato avanti dall’azienda reggina, si inserisce nel quadro più generale delle attività che Confindustria Reggio Calabria e il connesso tessuto produttivo, sta conducendo sul territorio proprio sul fronte dell’alternanza scuola-lavoro. Un obiettivo a cui l’associazione di via del Torrione sta lavorando attivamente e con il pieno e fattivo coinvolgimento delle varie sezioni e del Gruppo Giovani Imprenditori.

Quest’ultimo in particolare,orientagiovani_premiazione-2 attraverso lo Sportello di assistenza alle StartUP “ImprendiReggioCalabria” ha dato vita ad un punto di ascolto attivato all’interno della sede di Confindustria, per tutti i giovani o gli innovatori che hanno un’idea da realizzare e vorrebbero confrontarsi con imprenditori e professionisti per condividere la propria idea. “Il sistema alternanza scuola/lavoro funziona davvero – commenta l’amministratore unico di “Fattoria della Piana”, Carmelo Basile – in Germania esiste da anni ed è uno dei fulcri dell’economia del Paese. In Italia sta portando ottimi risultati, che partono dal sistema duale scuola e lavoro, ma va oltre: guadagna la scuola, che è in grado di offrire un percorso di tirocinio reale da affiancare a quello didattico, guadagnano le aziende, che hanno la possibilità di entrare in contatto con le nuove forze lavoro e di sperimentarne le competenze in relazione alle esigenze interne e guadagnano, soprattutto, i ragazzi, che riescono ad avere un contatto reale e un’esperienza sul campo nel mondo del lavoro prima di terminare il percorso di studi, e dunque possono orientarsi nel miglior modo possibile mettendo in relazione le proprie attitudini con le richieste del mercato. In Fattoria della Piana – evidenzia Basile – per tutta la durata dello scorso anno scolastico, 2015/16 abbiamo avuto 30 ragazzi per 4 ore e mezza, 2 volte a settimana. È stata una bellissima esperienza, che ci ha permesso di verificare sul campo le qualità dei nostri giovani, e ci ha agevolato nel selezionare 4 ragazzi che ora fanno parte dell’organico della nostra cooperativa. Voglio ringraziare Confindustria di Reggio Calabria – conclude l’au di Fattoria della Piana – che ha deciso di candidare la nostra realtà al premio: ritirare il premio a Bolzano è stato un orgoglio non solo aziendale, ma anche territoriale, a dimostrazione del fatto che anche la Calabria, se guarda verso il giusto orizzonte, può competere e vincere la sfida economica nel sistema Italia”.