Onorificenze a calabresi, Sculco: “Mattarella ha premiato l’impegno”

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

“Faccio le mie congratulazioni al giornalista Michele Albanese e a Norina Ventre, per il prestigioso riconoscimento che ha loro riservato, per l’impegno nell’affermare la legalita’ e la solidarieta’, il presidente della Repubblica”. E’ quanto afferma, in una nota, la consigliera regionale Flora Sculco. “Persone come ‘Mamma Africa’ - prosegue Sculco - che si battono per dare una mano alle persone disagiate e a favore degli immigrati, specie in un frangente in cui la poverta’ e’ in aumento e la questione migranti interpella la coerenza dei sistemi democratici, sono esempi formidabili di un’umanita’ che non cede all’egoismo e alle prepotenze mafiose. Sono andata a trovare Michele Albanese, trascorso un anno da quando, luglio 2014, per lo svolgimento della sua professione e per il coraggio di chiamare mafia la mafia, e’ finito sotto protezione ed obbligato a spostarsi con l’auto blindata, per stringergli la mano in segno di stima. La Calabria ha bisogno di una stampa libera per far esprimere liberamente le proprie energie umane. L’onorificenza accordata dal Capo dello Stato – sostiene ancora Sculco – dimostra la grande sensibilita’ del nostro presidente Mattarella e l’importanza dell’impegno di giornalisti come Albanese”.